Dagli USA alla Capitolare di Verona per un progetto di “restauro digitale”

Fino al 14 maggio 2022 la Biblioteca Capitolare di Verona ospita un gruppo di ricercatori dalle università di Rochester, Oxford e Sorbona, per un progetto di restauro digitale di alcuni manoscritti.

Biblioteca Capitolare di Verona
Lazarus project

Dagli USA alla Capitolare di Verona per un progetto di “restauro digitale”

Dal 2 al 14 maggio 2022 la Biblioteca Capitolare di Verona ospita un gruppo di ricercatori dalle università di Rochester, Oxford e Sorbona. Il gruppo di ricerca è legato ai progetti Lazarus Project e EMEL – Early Manuscripts Electronic Library. Un team internazionale di esperti, che mescolerà competenze informatiche e umanistiche, creerà quindi una sinergia di eccellenza da applicare allo studio e al recupero di antichi manoscritti.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Grazie a strumenti tecnologicamente avanzati, i documenti potranno essere sottoposti ad accurate indagini multispettrali. Queste ultime utilizzeranno poi diversi filtri – dall’infrarosso all’ultravioletto – per restituire immagini da elaborare successivamente a computer. Ogni segreto nascosto dalle pagine degli antichi volumi potrà così ritornare alla luce. Anche tratti di scrittura cancellati o usurati, e perciò invisibili ad occhio nudo.

Biblioteca Capitolare di Verona
La Biblioteca Capitolare di Verona

Tali tecniche risultano particolarmente preziose per lo studio dei palinsesti. Si tratta di testi “riutilizzati” in cui sono presenti diversi strati di scrittura sovrapposti. Una sorta di “restauro digitale”, che ci permette di attraversare i secoli per riscoprire la pagina così come era in origine.

Si tratta di una tecnica già sperimentata dal team del progetto, ad esempio alla Folger Library di Washington. Qui è stata riportata alla luce una firma di William Shakespeare. A Vienna, invece, è stato recuperato un palinsesto illeggibile in quanto completamente cancellato. La tecnica è stata applicata infine a Vercelli, con uno studio su un antico mappamondo del XIII secolo.

Il 13 e il 14 maggio, a Verona, si terrà il convegno Il futuro della memoria Archivi ecclesiastici tra storico e corrente. Per l’occasione saranno organizzati dei workshop di presentazione del progetto ai partecipanti al convegno.

radio adige tv

👇 Ricevi il Daily! È gratis 👇

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP 👈
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM 👈