“Conversazioni fra amici”: Musei Civici online

Prende avvio questa sera la rassegna di appuntamenti online per parlare di arte, architettura e beni culturali organizzata dagli Amici dei Musei Civici di Verona. Quattro "Conversazioni tra amici" raccontate dallo storico e responsabile gruppo giovani Pietro Trincanato.

Agli occhi e al cuore manca poter godere dell’arte: perdersi tra le pennellate e viaggiare pur restando fermi. A causa dell’emergenza sanitaria non è possibile visitare nessuna esposizione e i Musei sono tutti chiusi rilegando a una solitaria rassegnazione quelle migliaia di opere abituate ad essere protagoniste di foto e sguardi anche indiscreti.

Si accende così l’idea degli Amici dei Musei Civici di Verona: il loro amore per l’arte e l’ingegno giovanile si sono unite alla ricerca di una soluzione. 

«L’associazione ha deciso di dare il suo contributo alla ripresa della vita culturale cittadina offrendo ai propri associati e a tutti gli coloro che ne siano interessati un ciclo di incontri online animati dai membri del Consiglio Direttivo. L’inizio della rassegna è fissato per questa sera -racconta Pietro Trincanato, responsabile del Gruppo Giovani-. Sono degli incontri informali e pensati come una sorta di podcast fruibili in diretta magari mentre si è in macchina. In circa 30 minuti vogliamo proporre un nuovo modo di fruire l’arte, un innovativo approccio al mondo culturale che ci circonda rimanendo comodamente a casa propria».

Programma della rassegna online “Conversazioni fra amici”

Gli appuntamenti del cartellone degli Amici dei Musei Civici di Verona sono quattro, ognuno dedicato a una peculiare forma d’arte e vedono alla guida di una discussione interattiva un esperto del settore.

«Il primo dei quattro incontri andrà in onda questa sera -spiega Trincanato-. Paola Marini, già direttrice del Museo di Castelvecchio e delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, racconterà la condizione dei musei italiani e internazionali ai tempi del covid, fra nuove sfide connesse alla digitalizzazione e preparativi per la riapertura».

Il secondo appuntamento, il 2 marzo, è con  Giulia Adami, giovane storica dell’arte specializzata in Storia del Restauro: esplorerà le potenzialità ancora inespresse della città di Verona come museo a cielo aperto alla luce dei recenti interventi di restauro eseguiti su alcuni palazzi storici.

Lo storico Pietro Trincanato, responsabile del Gruppo Giovani Amici dei Musei Civici di Verona

«Il terzo evento online è in compagnia di Alberto Vignolo, architetto e direttore di Architetti Verona. Il 16 marzo ci accompagnerà alla scoperta di H Farm Campus, polo innovativo alle porte della laguna di Venezia, oggetto di un intervento di recupero all’interno del quale balza agli occhi la biblioteca progettata da Richard Rogers».

«Infine, avrò l’onore di chiudere questo ciclo di appuntamenti con un mio intervento – racconta Pietro Trincanato, storico e coordinatore del Gruppo Giovani dell’associazione-. La mia chiacchierata ha come obiettivo interagire su una delle personalità d’arte che hanno influenzato maggiormente la storia del nostro Paese e la formazione di ognuno di noi: Dante Alighieri. In occasione del 700esimo anniversario della morte del Poeta, esplorerò le relazioni tra Dante e Verona non nel periodo del suo esilio ma nel corso dell’800».