Confermata la sfilata del Bacanal del Gnoco domenica 28 aprile

Il meteo sembra essere favorevole. È quindi stata confermata la sfilata del carnevale di Verona – fissato in aprile dopo il precedente rinvio – per questa domenica.

Il Papà del Gnoco
Il Papà del Gnoco (Carnevale 2023 a Verona)

Tutto confermato. Il 494° Carnevale di Verona, previsto per questa domenica 28 aprile, si svolgerà regolarmente. A poco più di 48h dalla storica grande festa veronese, com’era stato precedentemente programmato, si è svolto questa mattina l’ultimo check di controllo fra l’assessora alla Cultura Marta Ugolini e il presidente del Comitato Carnevale Bacanal del Gnoco Valerio Corradi che, valutate le positive previsioni meteo per il fine settimana, hanno dato conferma oggi all’evento.

È così che, dopo il rinvio a causa del maltempo lo scorso febbraio, la città vivrà la storica kermesse in una stagione inusuale.

LEGGI E GUARDA ANCHE: Dentro al nuovo sottopasso di via Città di Nimes a Verona

La sfilata, formata da 23 carri allegorici, 113 gruppi carnevaleschi e 6 bande musicali e majorette, animerà le strade e le piazze del centro cittadino a partire dalle 15, da corso Porta Nuova fino a piazza San Zeno. Tutti al seguito del Papà del Gnoco che, come da tradizione, guiderà il corteo in groppa al ‘musso’.

«Un’edizione di non facile gestione, che ha richiesto un grande lavoro di confronto e collaborazione fra le parti – evidenzia l’assessora alla Cultura Marta Ugolini –. Trovare una nuova data all’evento non è stato semplice, visto l’importanza della manifestazione e la vitalità di Verona che, fortunatamente, è spesso animata da diverse iniziative di rilievo. Per questo siamo arrivati alla data di fine aprile. Ringrazio il Comitato Bacanal del Gnoco per la collaborazione e, in particolare, tutto il personale della Polizia locale che per la giornata supporterà l’evento per garantirne un regolare svolgimento in sicurezza».

LEGGI ANCHE: Idee per l’ex Seminario di San Massimo: svelate le tre proposte vincitrici

Sfilata e percorso

Dalle 12 si potrà entrare nell’atmosfera gastronomica del carnevale, grazie agli gnocchi della tradizione di Verona che si potranno gustare in piazza San Zeno, mentre alle 15 partirà la tanto attesa e storica sfilata di Carri che inizierà da corso Porta Nuova per poi passare a piazza Bra, via Roma, Corso Castelvecchio, Largo Don Bosco, Regaste San Zeno, Piazzetta Portichetti, Via San Giuseppe, Piazza Corrubbio, Piazza Pozza e Piazza San Zeno.

Per la prima volta sfileranno nei loro abiti tradizionali rappresentanze delle minoranze etniche della città di Verona, provenienti da: Brasile, Moldavia, Sri Lanka, Messico, Tanzania e Ucraina. Un carnevale dunque multiculturale, inclusivo e folcloristico che celebra la pace e la condivisione tra i popoli. Ulteriore novità il ritorno del Carro dell’Abbondanza, che distribuirà giochi.

L’avvio della sfilata – raccontata in diretta dai conduttori Francesca Cheyenne e Mauro Micheloni – vedrà come ospite d’onore, Elena Da Vico, discendente di Tommaso Da Vico, figura storica a cui si deve, da convinzione popolare, l’origine del Carnevale di Verona.

Modifica alla sosta e alla viabilità nella giornata di domenica 28 aprile

Dalle 8 alle 20, divieto di sosta con facoltà di rimozione, compresi i motocicli, ciclomotori e monopattini, nelle seguenti vie e piazze su entrambi i lati della carreggiata: corso Porta Nuova, carreggiata con direzione da Porta Nuova a piazza Bra, piazza Bra, lato Gran Guardia, Liston, via Roma, corso Castelvecchio, largo Don Bosco, Regaste San Zeno, piazzetta Portichetti, via San Giuseppe, piazza Corrubbio tra via San Giuseppe e via Barbarani, piazza Pozza, piazza San Zeno, via Porta San Zeno fino all’incrocio semaforico, via Vittime Civili di Guerra, (dalle 00 alle 24 in piazza San Zeno e dalle 8 alle 24 in piazza Pozza e via Porta San Zeno) e sospesi i servizi di Trenino turistico, Autobus turistico e Bikesharing di piazza Bra.

Dalle 11 alle 21, divieto di transito in piazza Pozza e via Porta San Zeno.

Dalle 12, per il tempo necessario al transito del corteo e del successivo passaggio dei mezzi AMIA per le operazioni di pulizia delle strade, divieto di transito al passaggio del corteo, nelle seguenti vie e piazze: corso Porta Nuova, carreggiata con direzione da Porta Nuova a piazza Bra, piazza Bra, lato Gran Guardia, Liston, via Roma, corso Castelvecchio, largo Don Bosco, Regaste San Zeno, piazzetta Portichetti, via San Giuseppe, piazza Corrubbio tra via San Giuseppe e via Barbarani, piazza Pozza, piazza San Zeno, via Porta San Zeno fino all’incrocio semaforico, via Vittime Civili di Guerra (in via Vittime Civili di Guerra fino alle ore 20, eccetto organizzatori).

Dalle 12 alle 20, divieto di transito in corso Porta Nuova, carreggiata civici dispari.

Dalle 13 alle 20 i parcheggi taxi di piazza Bra vengono spostati in via Pallone, civico 11.

LEGGI ANCHE: Omicidio di Villafranca, il presunto responsabile si costituisce

Aperto parcheggio San Zeno

Domenica sarà disponibile anche il parcheggio San Zeno – 216 posti – fruibile per l’intera durata degli eventi con orario full time 8.30 – 23.30, con tariffa unica di 5 euro.

Sicurezza e divieti

Per evitare danni e pericoli, soprattutto per i più piccoli, è vietato utilizzare, lanciare e disperdere prodotti schiumogeni di ogni tipo e sorta (bombolette, schiuma da barba, ecc.). È inoltre vietato l’impiego di tutti i prodotti e le sostanze (es: uova, farina, …) che possano imbrattare, molestare, arrecare danno alle persone, insudiciare e deturpare il suolo ed i beni esposti al pubblico con eccezione dei soli coriandoli e stelle filanti, anche spray.

Informazioni