Arriva in Veneto la Staffetta Blu per l’Autismo

Domani e domenica 26 giugno, arriverà anche in Veneto il lungo viaggio di Staffetta Blu per promuovere l’inclusione delle persone affette da Autismo. Dopo 30 tappe in ben 17 regioni italiane, le due soste venete vedono Redagno di sopra e Pralongià.

Staffetta Blu per l'Autismo
Staffetta Blu per l'Autismo

Domani e domenica 26 giugno, giungerà in Veneto il lungo viaggio di Staffetta Blu con l’obiettivo di promuovere l’inclusione delle persone affette da Autismo; un percorso che conta 30 tappe attraversando 17 regioni italiane. Per le due soste venete di Redagno di sopra e Pralongià si prevede la partecipazione di decine di rappresentanti delle associazioni sostenitrici, ragazzi autistici e famiglie da tutte le province.

La prima tappa si svolgerà sabato 25 giugno in Trentino, per dare un segno d’apertura dell’iniziativa a tutto il Triveneto. La partenza è prevista dalla stazione sciistica di Passo Oclini, lungo il percorso CN12, per arrivare al Passo di Lavazè, alle prime pendici del massiccio dolomitico Latemar. Il giorno seguente la seconda tappa vedrà i partecipanti marciare sulle montagne del Bellunese. Le famiglie percorreranno un tratto del sentiero d’Italia B13, che parte dal Passo del Falzarego sino al Rifugio Lagazuoi, uno dei luoghi simbolo della Prima Guerra Mondiale, ed infine raggiungere la Vetta del Piccolo Lagazuoi.

Locandina Staffetta Blu per l’Autismo

La Staffetta Blu ha avuto inizio il 20 aprile in Sardegna e si chiuderà il 25 luglio in Liguria. In tutto questo periodo migliaia di ragazzi, genitori, amici ed accompagnatori, con tutto l’occorrente per la marcia, stanno attraversando alcune fra le più belle aree naturalistiche del nostro Paese, colorandole di blu, colore dell’Autismo.

LEGGI ANCHE: Al Consorzio ZAI il Premio Verona Network 2024

Promossa da Ansga Nazionale, questa iniziativa rientra nell’ambizioso progetto “L’Autismo in cammino per gli antichi sentieri d’Italia e d’Europa”, che è partito nei primi anni duemila. Dopo un’interruzione dovuta alla pandemia, ora l’iniziativa è ripartita, con l’intento di  avviare una nuova fase, arrivando a creare percorsi in tutte le Regioni e coinvolgendo tutte le associazioni locali.

In Veneto l’iniziativa vede partecipi le associazioni di Ants per l’Autismo di Lugagnano (Verona), il Gruppo Asperger Veneto, il Gruppo autismo Belluno, Autismo Triveneto e Due chiacchiere un sorriso. Le famiglie, i ragazzi e gli amici che hanno aderito all’iniziativa affronteranno le due tappe venete con il supporto del Cai di Bolzano e Livinnalongo.

LEGGI ANCHE: Installato a Verona un sistema di irrigazione degli alberi con sacchi di acqua

«Per mamme, papà e ragazzi questa iniziativa è una meravigliosa opportunità per stare insieme, divertirsi e condividere la vista di panorami mozzafiato e, per chi vorrà essere con noi, essa costituisce un’occasione preziosa per abbattere le barriere, promuovere la cultura dell’inclusione delle persone autistiche, e mantenere sempre alta l’attenzione e la sensibilità verso l’Autismo, semplicemente camminando» rimarca Cristina Bosio, referente per il Veneto della Staffetta Blu.

LEGGI LE ULTIME NEWS