Arena di Verona, i progetti per l’edizione straordinaria 2020

Prosegue il lavoro di amministrazione comunale e Fondazione Arena per il progetto innovativo della stagione estiva all'interno dell'anfiteatro, una “Edizione straordinaria” del 2020.

Fials Fondazione Arena
Traviata in Arena. Foto Ennevi.

Prosegue il lavoro di amministrazione comunale e Fondazione Arena per il progetto innovativo della stagione estiva all’interno dell’anfiteatro, la “Edizione straordinaria” del 2020 prevede le serate-evento a partire dal mese di agosto con una scenografia del tutto nuova con il palco eccezionalmente al centro dell’Arena.

«Ieri doppio incontro con i vertici di Fondazione Arena e con il soprintendente Vincenzo Tinè, sui temi legati al nostro anfiteatro, che vogliamo diventi il simbolo della ripartenza della città» ha spiegato il sindaco di Verona Federico Sboarina durante l’appuntamento di oggi in videoconferenza.

«A Tinè abbiamo illustrato il progetto preliminare dell’Arena con il palco centrale in vista dell’edizione straordinaria che stiamo costruendo e che auspichiamo di poter far partire dal 1° di agosto» spiega il sindaco. «Vogliamo essere pronti per quando avremo certezza delle date di ripartenza degli spettacoli. Nel frattempo stiamo lavorando anche all’iniziativa ‘La città si veste di lirica’, per portare le scenografie delle opere areniane in diversi luoghi del territorio, un ulteriore sforzo per renderlo il più possibile attrattivo in questo particolare momento».

«Valutiamo inoltre di sfruttare la contingenza per guadagnare tempo sui lavori di manutenzione programmati con le risorse Art Bonus, per mettere in sicurezza e migliorare i servizi all’interno dell’anfiteatro – aggiunge il sindaco -. Interventi che in tempi normali si svolgono dal 1° novembre al 28 febbraio, ma che ora, per effetto delle chiusure da Coronavirus, possiamo eseguire anche in altri periodi».

Il sindaco ha inoltre annunciato che nei prossimi giorni l’Arena sarà oggetto di un’importante operazione di sanificazione da parte dei militari del Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto. «Ho ricevuto la disponibilità del generale Tota, i suoi uomini interverranno per sanificare tutti gli spazi dell’anfiteatro – ha detto il sindaco -. Lo ringrazio davvero, un intervento a beneficio di tutta la comunità».