Alla Dogana d’acqua gli “Amori sdoganati”

Con una lettura liberamente tratta dal famoso "Di cosa parliamo quando parliamo d'amore", uscito nel 1981, ci si chiederà: cos’è l'amore per ognuno di noi? .

amori sdoganati

Si parlerà d’amore, questa sera, mercoledì 16 settembre alla Dogana d’acqua, lungo il fiume, posto magico e di confine, luogo ideale per sdoganare un argomento del quale molto si è detto, tanti hanno scritto, ma, in fondo, come sottolinea il protagonista del racconto di Raymond Carver, «in fatto d’amore siamo tutti nient’altro che principianti».

Con una lettura liberamente tratta dal famoso “Di cosa parliamo quando parliamo d’amore”, uscito nel 1981, ci si chiederà: cos’è l’amore per ognuno di noi? Cos’è l’innamoramento? Non c’è garanzia che l’amore sia eterno e può accadere di odiare  una persona di cui fino a poco tempo prima si era follemente innamorati. C’è l’amore “normale”, la gelosia, lo strano funzionamento della vita di coppia. C’è chi lo riconosce nella violenza di un uomo sulla propria donna, ostinato a perseguitarla fino a togliersi la vita per lei; chi, invece, si stupisce di fronte a un vecchietto ingessato da capo a piedi e immobile su un letto di ospedale che, pur sopravvissuto a un grave incidente stradale insieme alla moglie, si strugge fino alla depressione “solo” perché, per quanto viva e nel letto accanto al suo, non può girarsi per guardarla negli occhi. 

La narrazione di Margherita Sciarretta sarà accompagnata dai passi di danza di Debora Scandolara. Non a caso l’evento è fissato nella data del 16 settembre, ideale “compleanno di Giulietta”, frutto di una ricerca letteraria alla scoperta di una possibile data di nascita dell’innamorata e amante veronese.

L’evento è realizzato in collaborazione con Il Club di Giulietta ed il Canoa Club Verona. Apertura cancelli ore 20.30. Ingresso gratuito con libera offerta. I posti sono limitati.Si richiede gentilmente la registrazione al numero 333 2179222 oppure via mail a margheneve@libero.it e l’uso della mascherina.