A Verona il festival itinerante “Ancient Pathos”

VERONA – Si terrà dal 6 all’8 giugno, a Verona, il festival itinerante “Ancient Pathos”, co-finanziato dall’Unione Europea e nato dalla collaborazione tra quattro compagnie teatrali: la veronese Fondazione Aida, la greca Aeropolio Topos Allou Theatre, la spagnola Boga network e la danese Taastrup teater.

La rassegna, patrocinata dal Comune di Verona e già proposta ad Atene a fine aprile, è stata presentata, questa mattina a Palazzo Barbieri, dal consigliere incaricato alla Cultura Antonia Pavesi. Presenti il direttore artistico di Fondazione Aida Roberto Terribile e il regista e attore Lorenzo Bassotto.

“Si tratta di un’occasione unica per Verona – ha detto Pavesi – in quanto la città potrà ospitare compagnie e spettacoli provenienti da tutta Europa, dimostrando ancora una volta la sua apertura internazionale. Ringrazio la Fondazione Aida per aver voluto regalare ai veronesi questa imperdibile rassegna”.

Questi gli spettacoli in cartellone, tutti ad ingresso gratuito: giovedì 6 giugno, al Teatro Camploy, andrà in scena alle ore 18 la compagnia greca Topos Allou Theatre con lo spettacolo House of Atreides, mentre alle ore 21 salirà sul palco Taastrup teater con Etnoporno.

Venerdì 7 giugno la rassegna si sposterà al teatro Filippini con due nuovi appuntamenti: alle ore 18 la compagnia Boga network presenterà The costant prince, mentre alle ore 21 Fondazione Aida porterà in scena Thyestes. Il festival si chiuderà sabato 8 giugno, alle ore 21, al Museo lapidario Maffeiano, con Ancient pathos, la performance congiunta delle quattro compagnie che metteranno in scena diversi quadri, ispirati a opere dei più noti tragediografi greci. I primi tre spettacoli saranno proposti in lingua inglese.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Fondazione Aida al numero 045 8001471 o accedere al portale <link=’http://www.fondazioneaida.it’ class=’_blank’>www.fondazioneaida.it.</link>

La Redazione