A Verona Antiquaria si respira aria di primavera

Verona Antiquaria si svolgerà il prossimo 18 aprile nel quartiere di San Zeno. Protagonista del mese di aprile è la Chiesa di San Zeno in Oratorio, o San Zenetto e Pietro Battistoni proprietario del locale storico Al Calmiere. Ciascuna edizione del mercato si ispira infatti ad un tema che offre lo spunto per raccontare storie curiose e leggende legate a San Zeno.

Eccezionalmente la terza domenica del mese, Verona Antiquaria si svolgerà il prossimo 18 aprile nel quartiere di San Zeno. Questa edizione straordinaria del mercatino dell’antiquariato, collezionismo, modernariato e vintage sarà dedicata alla primavera, con un richiamo alla Pasqua: una nuova occasione per riscoprire oggetti curiosi, originali e affascinanti, dal gusto retrò.

Verona Antiquaria accoglie la primavera proponendo un nuovo format sui canali social. Ciascuna edizione del mercato si ispira ad un tema che offre lo spunto per raccontare storie curiose e leggende legate a San Zeno, uno dei quartieri più storici e tradizionali della città di Verona, anche attraverso la scoperta di alcuni dei luoghi meno noti e più suggestivi. 

Protagonista del mese di aprile è infatti la Chiesa di San Zeno in Oratorio, o San Zenetto, piccolo gioiello a ridosso dell’Adige, un luogo molto legato alla storia del patrono. Si narra infatti che qui San Zeno venisse a pregare, da qui il nome San Zeno in Oratorio. All’interno della chiesa si conserva il masso sul quale San Zeno, patrono dei pescatori, si sedeva a pescare sull’Adige. San Zenetto è visitabile solo in speciali occasioni grazie al lavoro volontario di Verona Minor Hierusalem, in collaborazione con l’Associazione Chiese Vive, che organizzano dei tour lungo itinerari tematici alla scoperta dei luoghi di culto meno conosciuti di Verona.

LEGGI ANCHE Verona Antiquaria si tinge di primavera: appuntamento per domenica 18 aprile

Ogni mese, le tipicità del quartiere di San Zeno sono raccontate sui social di Verona Antiquaria anche attraverso la voce di una realtà commerciale storica. Il protagonista del mese di aprile è Pietro Battistoni del locale storico Al Calmiere, situato in piazza San Zeno, a due passi dalla Basilica. Aperto dal 1987, Al Calmiere propone ricette della cucina tipica veronese ed è diventato negli anni un punto di riferimento in città, per i veronesi e non solo. Pietro Battistoni racconta, infatti, come Verona Antiquaria sia riuscita ad aggiungere vitalità al quartiere diventando un’occasione per il suo locale di far conoscere i sapori della tradizione ai tanti avventori che, in tempi normali, provengono anche da fuori Verona.

«Per non rinunciare all’edizione di aprile di Verona Antiquaria, abbiamo scelto di posticipare la data del mercatino dell’antiquariato, in modo da poterlo svolgere con le dovute precauzioni sulla base delle normative vigenti» dichiara l’Assessore Nicolò Zavarise. «L’obiettivo è tornare a vivere il quartiere e offrire un’occasione di ripartire in sicurezza alle realtà commerciali coinvolte».

Come in tutte le precedenti edizioni, la manifestazione si svolgerà in sicurezza e nel rispetto delle normative, a tutela di espositori e avventori. Gli accessi saranno controllati al fine di evitare assembramenti e verranno monitorati da addetti alla sicurezza in corrispondenza dei varchi di ingresso all’area mercatale. I varchi di entrata e uscita saranno separati per garantire un maggior distanziamento. Sarà inoltre obbligatorio per tutti indossare sempre la mascherina e prestare attenzione all’igiene delle mani.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM