A Valeggio sul Mincio si respira “Aria di cultura”

Il Comune di Valeggio propone un'estate ricca di eventi culturali divertenti e piacevoli. "Aria di cultura" per tutte le fasce di età, per tutti i gusti: dal teatro, ai concerti, dal cinema alle letture animate nei parchi.

Stiamo progressivamente tornando alla vita normale, alla vita che ci rende più gioiosi, entusiasti, seppur ancora frastornati e incerti. Riscopriamo il gusto dell’incontro (distanziato!), della passeggiata, dello spettacolo che rasserena il cuore e riempie lo spirito. All’interno dell’estate culturale valeggiana “Aria di cultura”, l’amministrazione comunale propone la rassegna teatrale “Si ride a Valeggio” della Nuova Compagnia Teatrale di Verona con la regia di Enzo Rapisarda.

«Tre serate di teatro per divertire, per sollevare lo spirito, per far ridere – afferma l’assessore alla cultura Marco Dal Forno -. Per una sera usciamo, lasciamoci alle spalle il covid-19 e godiamoci un momento spensierato che tra una battuta all’altra aiuta a riflettere».

Saranno tre serate tra Salionze, Valeggio e Borghetto di genere comico per scoprire il lato divertente della vita. Si inizia venerdì 10 luglio alle ore 21.30 presso gli Impianti sportivi di Salionze con “L’Orso e la domanda di matrimonio”, due atti unici comici di Anton Cecov che ci propone l’eterno tema dell’amore come passione immediata e irrefrenabile. Si prosegue venerdì 7 agosto alle ore 21 alla Corte Patriota dietro Palazzo Guarienti con la commedia “Agosto, marito mio non ti conosco!” Commedia comica in due atti di Rita Vivaldi che ci propone le trame della relazione di coppia. Terzo appuntamento con il teatro venerdì 21 agosto alle ore 21 alle colonie di Borghetto “Vecchi tanto per ridere” commedia in due atti scritta e diretta da Enzo Rapisarda che affronta in maniera divertente la vecchiaia e la pensione.