A Bardolino torna la Festa dell’Uva e del Vino

Conto alla rovescia per la 92° Festa dell'uva e del vino di Bardolino: una delle più antiche feste che celebra la vendemmia torna dal 28 settembre al 2 ottobre.

Festa dell'Uva e del Vino Bardolino
Foto d'archivio
New call-to-action

Sul lungolago di Bardolino fervono gli ultimi preparativi per accogliere migliaia di appassionati che dal 28 settembre al 2 ottobre non perderanno l’appuntamento con la Festa dell’Uva e del Vino che da quasi un secolo celebra la vendemmia attraverso il prodotto principe delle uve gardesane.

La festa

23 le cantine del territorio che serviranno le loro referenze (vino Bardolino classico, superiore e chiaretto) e 27 i menù curati da altrettante associazioni bardolinesi che in questa festa trovano una delle più importanti occasioni di raccolta fondi attraverso i piatti venduti. Stand aperti dalle 11 della mattina all’1 di notte per gustare quindi squisite proposte enogastronomiche, a pranzo e a cena. Oltre tremila posti a sedere, di cui molti al coperto, allestiti tra lungolago Cornicello, lungolago Mirabello e parco Carrara Bottagisio.

Degna di nota la varietà di piatti serviti che spazia dalle specialità di lago alla tradizione italiana e veronese, come il cotechino con la pearà, fino a rivisitazione di grandi classici: dal risotto allo spumante, risotto e spezzatino al vino Bardolino, ravioli al lavarello, pennette alla pompiera fino ai…bigoli con il granchio blu. Dulcis in fundo con gnocco fritto alla cioccolata, sugoli (budino di mosto d’uva) e uva brinata. Una grande festa diffusa per tutto il paese, dai vicoli del centro storico alla suggestiva passeggiata vista lago. Evento imperdibile per tutti i veronesi e un toccasana per le presenze turistiche di fine stagione. Sono attesi molti turisti e wine-lovers da tutta Italia, Germania, Austria, Olanda e Inghilterra. Organizzazione a cura della Fondazione Bardolino Top e del Comune di Bardolino.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Le novità 2023

Tra le novità dell’edizione 2023, musica anche a pranzo, concerti-tributo alla musica italiana, info point con prova etilometrica “Go Safe”. Confermate le corse speciali gratuite con bus ATV da Garda a Peschiera (e viceversa) e il bus navetta del Comune di Bardolino sul territorio (info su www.bardolinotop.it) e Taxi Point in piazzale Aldo Moro. Ingresso libero a tutte le iniziative, degustazioni servite solo nel bicchiere ufficiale della festa (4 euro, 2 euro ogni token) che viene fornito insieme all’iconica tasca porta-calice. Tornano anche gli appuntamenti di intrattenimento, come lo spettacolo pirotecnico sull’acqua (1 ottobre, ore 23) e le proiezioni tridimensionali di Ben Peretti sulla facciata di Villa Terzi; i momenti istituzionali della Confraternita del Vino Bardolino e per i più piccoli con la corsa podistica dei Pollicini (1 ottobre, ore 15).

Festa dell'Uva e del Vino Bardolino
La conferenza di presentazione della 92esima Festa dell’Uva e del Vino di Bardolino

Il programma

Giovedì 28 settembre

Gli stand enogastronomici alzeranno le serrande giovedì 28 settembre alle 11 del mattino, un’ora prima per i mercatini della gastronomia e dell’artigianato di lungolago Mirabello allestiti già dalle 10. Gli orari per stand e mercatini rimangono invariati per tutti i giorni di manifestazione. Il taglio del nastro con le autorità è in programma alle 18 sul lungolago Cornicello e sarà preceduto dalla sfilata folkloristica inaugurale per le vie del centro storico con il carro allegorico di Bacco e Arianna e i canti del Coro La Rocca. La prima giornata di manifestazione proseguirà con la musica live della OI&B Zucchero Celebration Band e dj set by Angel fino a tarda notte.

LEGGI ANCHE: Sottopasso via Città di Nimes: eppur si muove

Venerdì 29 settembre

Venerdì 29 settembre appuntamento nel centro storico dalle 18 con la Venetum Brass street band, poi la proposta musicale alle 21 raddoppia: sul palco centrale con i Joe Dibrutto e nella Sala Disciplina in Borgo Garibaldi con l’Italian Opera Concert (ingresso a pagamento). Chiude dj set by Seven.

Sabato 30 settembre

Il programma musicale prosegue sabato 30 settembre con il pop rock anni 80 degli Effetti Collaterali al Porto di Bardolino dalle 19 alle 21, poi la festa si sposta con la Al-B Band nel palco centrale di Parco Carrara Bottagisio seguito da dj set by Denni.

Domenica 1° ottobre

Domenica 1° ottobre il palinsesto degli eventi inizia già alle 13 con il concerto di cover di Adriano Celentano “L’altra faccia” con Giuseppe Scelta. Blocchi di partenza alle 15 per la corsa podistica dei Pollicini, gara riservata ai bimbi da 2 ai 14 anni, e poi onda musicale itinerante con la Old Pepper Jass street band dalle 15 alle 18 tra il porto e le vie del centro.

La domenica della festa vede anche la sfilata delle confraternite accompagnata dalla Filarmonica Bardolino (ore 17 da piazza Matteotti) e, a seguire nel Parco Carrara Bottagisio, la premiazione delle produzioni vinicole Doc e Docg nell’ambito del 13° concorso enologico del Comune di Bardolino, dei migliori vigneti del Concorso del Consorzio di Tutela Chiaretto e Bardolino e l’investitura dei nuovi confratelli della Confraternita del Vino Bardolino. Dalle 19 esibizione al Porto dei Vintage People Jazz&Swing e dalle 21 doppio appuntamento musicale: con il concerto vocale e strumentale della Filarmonica Bardolino in piazza Matteotti e con la disco music dei Malumida a Parco Carrara Bottagisio. Grande attesa per lo spettacolo pirotecnico alle 23 sullo specchio d’acqua antistante il Porto e dj set in chiusura.

Lunedì 2 ottobre

Chiudono la rassegna lunedì 2 ottobre il concerto della Kriss Groove band e il dj set by Devill.

Tra gli spazi collaterali che animeranno le giornate della Festa dell’Uva e del Vino di Bardolino, lo stand in piazza del Porto Cura dell’uva, con degustazione del succo d’uva preparato al momento e vendita dei vini premiati al 13° concorso del vino Bardolino. Sempre al Porto, corner attivi in tutti gli orari della manifestazione per il Museo del Vino a cura della Cantina F.lli Zeni e del Museo dell’Olio (Oleificio Cisano). In piazzetta San Severo esposizione di artigianato creativo Manualmente Arte e in Piazzale Gramsci stand degustazione vino Club della mezza età. Info point “Go Safe” con prova etilometrica gratuita, distribuzione di materiale informativo e gadget a cura dell’ULSS9. Venerdì, sabato e domenica, ogni sera dalle 20 alle 24, proiezioni tridimensionali dell’artista Ben Peretti sulla facciata di Villa Terzi concessa dalla Famiglia Pedron.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE SU EVENTI, CULTURA E SPETTACOLI

Le parole del sindaco di Bardolino

«L’intera comunità bardolinese è mobilitata e pronta ad accogliere i visitatori e i turisti affezionati a questa storica manifestazione – le parole del sindaco di Bardolino, Lauro Sabaini che prosegue -. Grazie all’ottimo lavoro svolto durante l’anno dai nostri vitivinicoltori e al grande sforzo organizzativo delle associazioni bardolinesi, che ringraziamo per il loro impegno, la Festa dell’Uva e del Vino è diventata un evento importante per tutto il lago di Garda, e non solo. Siamo certi che le degustazioni vista lago saranno un momento di forte richiamo e l’occasione per scoprire, in questo fine di stagione estiva, altri scorci del nostro territorio. Anche quest’anno, il Comune di Bardolino fornirà il servizio serale di bus navetta lungo il percorso, per agevolare la partecipazione. Vi aspettiamo».

Ivan De Beni, Bardolino Top

La Festa dell’Uva e del Vino di Bardolino allunga la stagione turistica tradizionale almeno fino a ottobre, portando sulle rive del lago decine di migliaia di visitatori e facendo registrare il tutto esaurito nelle strutture ricettive. Aspetto evidenziato dal presidente della Bardolino Top, Ivan De Beni: «Questo è di fatto l’ultimo appuntamento grazie al quale il territorio riempie le strutture alberghiere ed extra alberghiere. Da evento caratteristico nato per celebrare la vendemmia, la Festa dell’Uva e del Vino è diventata un appuntamento importantissimo per l’economia turistica del paese e per le casse delle varie associazioni di volontariato che dalle vendite dei loro menù trovano un’efficace modalità di fundraising per le proprie attività solidali. Questo negli anni ha portato uno sforzo sempre maggiore nella ricerca della varietà e qualità dei piatti e, per quanto compete l’organizzazione, agevolare al massimo il comfort di tutti i visitatori».

Informazioni utili

Presidio medico della Croce Rossa Italiana e del Comitato di Bardolino Baldo Garda. Una festa senza barriere: la Festa dell’Uva e del Vino è accessibile anche a persone con disabilità grazie a rampe e percorsi pavimentati nel parco Carrara con bagni riservati. Pioniera sui temi “green”, già da anni la manifestazione bardolinese è plastic free con il bicchiere per le degustazioni in vetro, quindi riutilizzabile, piatti e stoviglie in materiale compostabile che verranno smaltiti come rifiuti organici e quindi completamente riciclabili

LEGGI ANCHE: “Le Iene” a Verona per il caso Citrobacter: «L’analisi genomica ce l’hanno da diversi giorni»