A 70 anni dal debutto in Arena torna “Il Barbiere di Siviglia”

Prima replica per il melodramma buffo di Gioacchino Rossini, Il Barbiere di Siviglia, che torna stasera alle 20.45 in Arena. La regia è affidata a Hugo de Ana, mentre l’orchestra sarà diretta dal Maestro Daniel Oren.

A 70 anni dalla prima rappresentazione nel Festival lirico areniano, stasera alle 20.45 torna Il Barbiere di Siviglia, capolavoro di Gioacchino Rossini. Ancora una volta l’allestimento è curato dal regista argentino Hugo de Ana, mentre a dirigere l’orchestra sarà il maestro israeliano Daniel Oren, già applaudito per la prima rappresentazione del melodramma buffo lo scorso 4 agosto.

A vestire i panni di Figaro sarà il baritono Leo Nucci, mentre il maestro di musica Basilio sarà interpretato dal basso Ferruccio Furlanetto, al servizio di Bortolo, interpretato da Carlo Lepore. A dominare il palco saranno anche i due amanti Rosina e Conte d’Almaviva, alias il soprano Nino Machaidze e il tenore Dmitry Korchak.

Con l’Orchestra sarà impegnato il Coro preparato da Vito Lombardi e il Ballo istruito da Gaetano Petrosino nelle coreografie di Leda Lojodice. Le repliche del melodramma saranno il 17, 24 e 30 agosto sempre alle ore 20.45.