Sorsi d’Autore: Maeli Wine stappa la prima bottiglia

Sabato 22 giugno al via la ventesima edizione di Sorsi d'Autore. Ospiti della prima serata Andrea Delogu e Luca Telese.

Sabato 22 giugno 2019 al via la ventesima edizione di Sorsi d'Autore. Ospiti della prima serata Andrea Delogu e Luca Telese.

 

Torna, con la sua ventesima edizione, Sorsi d’Autore, rassegna di wine tasting e degustazioni organizzata da Fondazione Aida.

Per la prima serata Marna e Limo, ovvero la firma di Maeli. Il Moscato Giallo Maeli nasce nel contesto unico e meraviglioso de Le Terre Del Pirio, dove strati di Marna bianca si mescolando a calcare e alla trachite, la roccia di origine vulcanica dei i Colli Euganei. Una storia, dunque, che ha molto da raccontare.

E sarà proprio Maeli Wine, per l’appunto, a stappare la prima bottiglia della ventesima edizione di Sorsi d’autore, sabato 22 giugno a Villa Violini di Castel d’Azzano. La degustazione guidata è in programma alle ore 18:00 nei locali della villa. I vini saranno introdotti dai sommelier AIS Veneto e accompagnati da una selezione di formaggi del Consorzio per la Tutela del Formaggio Asiago e salumi De Eustacchio. Un’occasione unica per assaporare l’eccellenza della produzione enogastronomica locale in un ambiente unico e indimenticabile. Seguirà alle 19.00 la visita guidata della villa.

Alle 21:00 in programma l’incontro con Andrea Delogu e Luca Telese. Al timone da cinque anni di “Stracult” e conduttrice de La versione delle due di Radio Radio2, Andrea Delogu presenterà “Dove finiscono le parole. Storia semiseria di una dislessica (Rai Libri)”. Un libro che è insieme testimonianza e terapia, storia di un percorso e di tutte le tappe che lo hanno composto. Andrea racconta con vivace intelligenza e profonda sincerità la sua vita di dislessica in un paese dove la dislessia è ancora considerata da molti un disturbo sconosciuto. L’incontro è ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

In caso di pioggia gli eventi si terranno presso le sale interne. Gli eventi sono organizzati con il sostegno del Comune di Castel D’Azzano.

Per le degustazioni pomeridiane e la visita (a pagamento), è necessaria la prenotazione ai numeri 045.8001471 / 045.595284, oppure scrivendo una mail a  fondazione@fondazioneaida.it.