Raphael Gualazzi chiude il Brain Zone Music Festival

Domenica 7 luglio alle 21.30 il cantante e pianista Raphael Gualazzi sarà in concerto con il trombonista Mauro Ottolini e il batterista Gianluca Nanni. Musica e attività in programma per tutta la giornata a Brenzone

A Brenzone sul Garda, domenica 7 luglio, l’ultima giornata del Brain Zone Music Festival offrirà il più atteso concerto della manifestazione.

Il noto musicista Raphael Gualazzi, jazzista, pianista e cantante di spicco della musica italiana, prenderà parte al Brain Zone Music Festival con una nuova e inedita formazione appositamente inventata per questa occasione. L’incontro tra Raphael Gualazzi e Mauro Ottolini con il prezioso apporto ritmico del batterista Gianluca Nanni, darà vita a uno spettacolo dove le canzoni di successo dell’artista marchigiano si alterneranno ad alcuni brani inediti e ai suoi standard preferiti. Il concerto, gratuito, è in programma alle 21.30 in Piazza Ferrari a Magugnano.

In programma, già dalla mattina, musica ed eventi per tutti. Alle 7 nel Porto di Brenzone, al Garden Hotel Du Lac, la violinista veronese Laura Masotto eseguirà un solo mattiniero, con estratti dal suo album d’esordio Fireflies. L’album è realizzato con l’ausilio di un looper per creare sovrapposizioni sonore, formando così armonie di sostegno alla melodia del violino principale.

Gli spettacoli mattutini proseguiranno in Piazza M.M.D. Mantovani a Castelletto di Brenzone, con la Banda di Castelletto (ore 10) e i Bayou Moonshiners (ore 12), oltre alla cerimonia di benedizione delle barche che sarà spunto iniziale per un concerto sulla barca e itinerante con la Magicaboola Brass Band Mauro Ottolini.

Nel pomeriggio, Eloisa Atti (alle ore 17:30) e i Bayou Moonshiners (ore 18:30) si alterneranno alla Spiaggia Acquafresca (vicino Circolo nautico Acquafresca). Al porto di Castelletto di Brenzone si ascolterà il fado della cantante Claudia Bidoli (ore 19), mentre il Museo Etnografico di Castelletto di Brenzone alle ore 21 ospiterà i futuristici OoopopoiooO ovvero Vincenzo Vasi e Valeria Sturba.

Il quartetto “Feira Lusa” della cantante Claudia Bidoli propone il fado tradizionale di Lisbona e canzoni portoghesi che vanno dal popular al fado novo. Molti gli artisti del passato e dei nostri giorni in repertorio, da Amália Rodrigues a Mafalda Arnauth. Filo rosso che percorre e collega tutti i brani è la saudade, il sentimento di malinconico struggimento da cui proviene l’indefinibile malìa del fado.

Gli OoopopoiooO, invece, riscrivono cent’anni di elettromagnetismo. A un secolo esatto dalla nascita del theremin, Valeria Sturba e Vincenzo Vasi sfoderano le antenne dei loro strumenti e pubblicano il loro secondo album, Elettromagnetismo e libertà. Sotto questo epico e speranzoso titolo si cela un lavoro in cui il duo supera le forme musicali consuete, creando una miscela pop in cui convivono in armonia combinazioni stilistiche distanti tra loro. Insieme, infatti, musica contemporanea, minimalismo, tarantelle techno, rap, musica popolare e filastrocche da cantare con l’amico immaginario.

Brain Zone Music Festival è organizzato dal Comune di Brenzone sul Garda, l’Associazione Pro Loco Brenzone, il CTG Brenzone, la Funivia Malcesine Monte Baldo.