Oggi presso la concessionaria Rencar srl di Villafranca di Verona è stato promossa dall’associazione Forte Rudolph 1860-1946 l’iniziativa “Le Citroen Vanno a Recioto”, che abbina la passione per veicoli storici della casa automobilistica francese alla rievocazione del Forte Rudolph.

Circa 60 vetture d’epoca sono partite alla volta della Cantina Berzacola con un percorso turistico, seguito dal rientro dopo pranzo a Forte Rudolph per una visita guidata, con l’intento di sensibilizzare i giovani sugli errori del passato.

” Quest’anno abbiamo pensato di abbinare le Citroen storiche ai mezzi militari per fare cultura. A fine giornata ci sarà il ritorno a Forte Rudolph per mostrare i diorami esposti al museo. Parliamo di guerra per evitare che vengano ripetuti gli errori del passato” ha detto il promotore Carlo Barzon, membro del direttivo dell’associazione.

“Siamo qui oggi perchè per una passione per le auto storiche, per l’invito di Carlo Barzon che non potevo rifiutare. Da qui è nata l’occasione per mettere in mostra tutto il nostro parco mezzi sia civli che militari. Abbimo portato qui nella mia Concessionaria veicoli come una Jeep Willy e un Dodge ambulanza del 1942 che sono stati utilizzati nel D-Day, una Harley, una Couber Wagen e diversi cimeli storici della marca Citroen,come una Attraction BL del 1953 i altri pezzi unici esposti nel piazzale” ha detto Andrea Renica, titolare della concessionaria Rencar srl

Come la Citroen DS del 1956, un pezzo unico che – nella parole del proprietario Emanuele Filippini “venne paragonata ad un’astronave per i contenuti e le innovazioni tecnologiche in dotazione, rispetto a quello che era il mercato dell’epoca”.

“Il Comune di Villafarnca di Verona è fiero che questa manifestazione abbia luogo nel suo territorio – ha detto l’assessore Nicola Terilli -con la duplice funzione di sensibilizzare sul tema della guerra ma anche dare attenzione ad un marchio storico di automobili i cui modelli hanno toccato vette di eccelnza nella tecnica automobilistica”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.