L’Aeronautica Militare della NCIA al Festival della Scienza

Anche grazie ad una fase laboratoriale che simulerà un collegamento satellitare si proverà a mostrare al pubblico intervenuto l’impiego dei satelliti geostazionari.

La Base NATO di Lughezzano, nel Comune di Bosco Chiesanuova

Si terrà martedì 19 Novembre alle 15.30 presso il salone centrale del Palazzo Orti Manara, nell’ambito del Festival della scienza di Verona una “presentazione dinamica” a cura del personale dell’Aeronautica Militare della base (SGS F14) SATCOM Ground Station F14 di Lughezzano della NATO Communication and Information Agency (NCIA), con spiegazione dei principi di base delle SATCOM (telecomunicazioni satellitari) rivolte agli appassionati che interverranno al Festival.

La partecipazione all’evento è in linea con il piano di comunicazione della NCIA che prevede già da alcuni anni una costante opera di apertura verso l’esterno con attività rivolte soprattutto agli studenti di ogni ordine e grado per mostrare i compiti dell’Agenzia NATO per le telecomunicazioni e le tecnologie informatiche.

Il Festival, con un ambizioso programma, si pone l’obiettivo di far confluire in un unico grande evento tutte le principali realtà del Nord Italia legate alle discipline STEM e alla divulgazione scientifica. Rappresenta, pertanto, lo scenario adatto per poter mostrare quello che viene svolto dai “SATCOM Technicians” dell’Aeronautica Militare con esperienza di sistemi satellitari NATO.

«Considero la SGS F14 di Lughezzano una risorsa per il territorio grazie alle attività di mentoring svolte con le scolaresche negli ultimi anni – ha detto una delle ideatrici, Caterina Lorenzetti – e sono lieta di poter avere il loro coinvolgimento durante il Festival al fine di promuovere tra gli studenti e le famiglie che visiteranno il Festival, l’educazione alle discipline STEM e verso gli innovativi approcci e sistemi scientifico-tecnologici».

La presentazione dinamica verterà su alcune attività della SGS F14, cercando di far comprendere, con un linguaggio adatto ad una eterogenea platea, cosa voglia dire mettere in comunicazione i comandi NATO con i più remoti contesti dove l’Alleanza Atlantica si trova ad operare.

Anche grazie ad una fase laboratoriale che simulerà un collegamento satellitare si proverà a mostrare al pubblico intervenuto l’impiego dei satelliti geostazionari in connessione con Stazioni Fisse come la base di Lughezzano e con i sistemi SATCOM trasportabili (deployable) di varie tipologie in base alle operazioni condotte. Sarà soprattutto l’occasione per destare nei ragazzi l’interesse verso una tipologia di attività raramente mostrata in ambito pubblico.

Gli addetti ai lavori dell’Aeronautica Militare spiegheranno le basilari teorie e prassi che vengono adottate per stabilire un “Link Satellitare” o puntare un satellite, spiegando i vantaggi che questi sistemi di telecomunicazione hanno prodotto non solo nell’ambito militare ma soprattutto in quello civile. Verranno inoltre menzionati i recenti sviluppi che l’industria spaziale sta mettendo in campo per implementare le possibilità di comunicare attraverso l’uso dei micro satelliti.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.