“I quaderni della dorsale”, per raccontare “La storia, l’ambiente e la cultura in Valsquaranto e Valpantena”

Giovedì 28 novembre, alle 20.30, nella sala convegni della Cantina della Valpantena sarà presentata la prima edizione de «I Quaderni della dorsale». Un secondo appuntamento è in programma giovedì 5 dicembre a Montorio, al Circolo I° Maggio, alla stessa ora.

Un’iniziativa lodevole, quella intrapresa dall’Associazione Montorio Veronese, perché la “Vallis Paltena”, alias Valpantena e la “Vallis Fontensis”,  ovvero la Valsquaranto, collegate sulla dorsale “Prea Fita” che le unisce materialmente e idealmente, hanno davvero tante storie da raccontare e da trasmettere alle future generazioni.

«Il progetto “Quaderni della Dorsale” – scrivono i promotori – vuole raccontare le comunità che vivono all’interno di queste valli,  con le loro testimonianze storiche, artistiche e la vita quotidiana, per far rivivere pezzi importanti del recente passato». 

Un obiettivo ambizioso e coraggioso quello di «ricostruire le memorie di un ampio lembo di territorio, adagiato a cavallo fra le due vallate e dare voce al passato, attraverso le piccole testimonianze di vita familiare, relegato in soffitte o cantine, in armadi o vecchi bauli».

Giovedì 28 novembre 2019, alle 20,30, nella sala convegni della Cantina della Valpantena (Quinto), verrà presentata la prima edizione de «I Quaderni della dorsale», la cui copertina, disegno di Paola Braga, è molto ammiccante nella sua semplicità. Una seconda presentazione verrà effettuata a Montorio – giovedì 5 dicembre, sempre alle 20,30 – al Circolo I° maggio. 

Serate da non perdere per tutti coloro che hanno a cuore la propria Valle: “Paltena”  o “Fontensis”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.