Il monumento è stato inaugurato domenica 24 novembre 2019 (sotto una pioggia battente) alla presenza del sindaco Arturo Alberti, del maggiore della compagnia dell’Arma di Verona Stefano Caneschi, del Vice Prefetto Daniela Chemi, del luogotenente Roberto De Razza Planelli comandante della stazione di Grezzana (dal 1998) con tutto il suo staff e di altre autorità. Il monumento è stato benedetto dal parroco don Remigio Menegatti.

Significativo il messaggio del presidente della Regione Luca Zaia, inviato al sindaco Alberti, letto dal direttore di Pantheon Verona Network Matteo Scolari, coordinatore dell’evento.

Il Governatore ha sottolineato tra l’altro che «situazioni difficili si affrontano e si superano quando alle spalle si ha una comunità solida come la vostra, che ha saputo incarnare in questa occasione lo spirito più operoso e solidale del Veneto. Plaudo inoltre all’impegno degli artisti di GrezzanArte che hanno realizzato opere sull’Arma». 

Il riferimento era al premio «Comune di Grezzana» consegnato dal sindaco Alberti a chi  «in occasione dell’incendio partito da una stanza nell’ala sinistra della casa di riposo Don Michele Garonzi (29 dicembre 2015), con disponibilità e determinazione, senza pensare alla propria incolumità, misero in salvo le persone». Premio assegnato al Luogotenente Roberto De Razza Planelli, comandante della stazione di Grezzana,  al brigadiere capo Fabio Melotti, alle operatrici dell’Istituto Assistenza Anziani, Giuliana Menini, Sara Schelfi e Chiara Ederle, all’infermiere del 118 Pascal Bressan e all’ex vigile del fuoco Cesare Rossi (primo ad intervenire in quanto presente nella struttura).   

Il monumento è stato realizzato e offerto da: Stefano Albrigi il palo Alzabandiera, Celeste Fasani la pietra dalla sua cava, i rendering da FabLab, dall’ artista Raffaello Tacchella la fiamma e la fascia, mentre di Cristina Annichini, ceramista Raku, sono gli stemmi (Comune-Arma CC). L’idea è nata dallo stesso Luogotenente De Razza Planelli, dall’Architetto Claudio Puttini, già responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale e da Renato Dal Corso, presidente Consorzio Marmi Valpantena. Il monumento di marmo Rosso Verona, rappresenta il settore lapideo che tanto benessere ha portato a Grezzana e in Valpantena.

Grande soddisfazione e molti ringraziamenti da tutti i presenti compreso il pubblico rimasto, nonostante la pioggia.

Guarda la gallery