Ancora un successo per Giovani in Strada, nona edizione, l’evento di sicurezza ed educazione stradale organizzato dall’Automobile Club Verona che dal 27 al 29 novembre si è tenuto per la quarta volta all’interno del contenitore fieristico Job&Orienta.
70.000 ragazzi hanno visitato la fiera e in centinaia si sono soffermati fra gli stand allestiti proprio dall’ACI in collaborazione con il Comune di Verona e numerosi partners istituzionali e commerciali.

Nelle aree didattiche allestite all’interno del Padiglione 6 i ragazzi si sono potuto cimentare con i simulatori di ribaltamento Audi Sport, i simulatori di guida ACI Ready2Go utilizzati nel metodo didattico delle scuole ACI per imparare la guida anche in maniera virtuale. Importante spazio quello dedicato alle partecipate del Comune di Verona.

Ragazzi impegnati col simulatore di guida (Foto: ENNEVI)

AMIA ha allestito un canestro da basket con pneumatici di riciclo dove i ragazzi hanno cercato di fare centro utilizzando gli occhiali alcool-vista che simulano lo stato di ebbrezza. Anche l’Automobile Club Verona ha allestito direttamente il percorso con gli occhiali alcool-vista al desk di accoglienza al centro dell’area di Giovani in Strada. I ragazzi hanno completato un percorso a piedi che simula la circolazione stradale.

Il corner di AMIA

ATV ha portato come consuetudine uno dei suoi autobusper trasmettere il messaggio della mobilità sostenibile, Acque Veronesi un erogatore di acqua potabile, la Polizia di Stato e la Polizia Municipale hanno mostrato alcuni mezzi ed attrezzature d’ordinanza, così come i Vigili del Fuoco, con le consuete attività di sensibilizzazione. All’interno dell’area espositiva anche Verona Strada Sicura, Ducati Verona, Suzuki Italia e Rally Italia Talent.

Grande importanza ha avuto poi l’Area esterna B laddove, grazie alla collaborazione con i Centri di Guida Sicura ACI-SARA di Vallelunga e Lainate, esperti e qualificati coach della guida hanno proposto ai neopatentati esercizi pratici come lo slalom e la frenata su asfalto bagnato, per sperimentare situazioni che si verificano sulle strade di tutti i giorni e imparare a gestirle nel migliore modo possibile. Sempre nell’area esterna, gradita partecipazione dell’Associazione Sportiva GBC Gianbenini per una dimostrazione di handbike con la collaborazione del campione italiano della disciplina paralimpica Andrea Conti.

Le prove di guida sul bagnato (Foto: ENNEVI)