Bella tutto l’anno, la Sardegna presenta i suoi tesori fuori stagione

Nella splendida cornice di Villa Sigurtà a Valeggio, la Regione Sardegna ha accolto stampa e influencer in un evento esperienziale volto a far scoprire la magia delle tipicità sarde.

aereo viaggio

Profumi, suoni, sapori della splendida Sardegna. Ed un focus dagli aeroporti sulle possibilità che le compagnie aeree offrono per visitare l’isola anche fuori stagione. Del resto l’evento che si è tenuto a Villa Sigurtà alla presenza della stampa, di Istituzioni, imprenditori e influencer locali, titolava “Bella tutto l’anno” ed era dedicato a mettere in luce la bellezza di questa terra anche nei mesi invernali, in un percorso esperienziale che è partito dai suoni della musica e delle voci dei famosi Tenore di Oniferi, noti per le loro note calde ed evocative, a Mauro Palmas, protagonista della world music sarda, che grazie alla sua mandola ha portato gli ospiti in Sardegna e nelle sue tradizioni popolari.

Dopo l’udito sono stati la vista, il tatto e l’olfatto a fare da padroni nella Stanza delle Esperienze, dove gli ospiti hanno potuto toccare il sale, le piante e gli aromi tipici della Sardegna, provare la maschera dei Mamuthones, ricordare le vittorie dei pastori sardi sui pirati saraceni nei tempi antichi. Ed infine il gusto ha dominato, grazie alle pietanze dello chef noto in tutto il mondo Mauro Ladu ed al suo menu ricco di storia e tradizione ed alla selezione di vini sardi delle cantine più storiche e preziose.

Un evento esperienziale dunque, che ha visto protagoniste le tradizioni della Sardegna, con un focus sull’autunno e l’inverno in Barbagia, splendida in novembre e dicembre con le sue vallate ed i suoi canyon indimenticabili, paradiso per il turismo sportivo ed outdoor tanto di moda oggi. Nei tanti paesini arroccati nell’entroterra sardo possiamo ammirare i murales variopinti, testimoni delle tradizioni locali e degli eventi più significativi della storia, le orme lasciate dalle antiche civiltà con i nuraghi, le tombe dei giganti e le splendide fonti sacre. Ogni angolo è un profumo diverso, un angolo di storia, un panorama da togliere il fiato.

La Sardegna è stata nei secoli vissuta da varie popolazioni, da quelle nuragiche, ai Romani, fino al medioevo che la vide terra di conquista degli aragonesi: una storia che ha lasciato tracce sul territorio e che merita di essere percorsa passo dopo passo. Con le sue tradizioni carnevalesche uniche nel mondo, la Sardegna ci racconta inoltre un carnevale arcaico, in parte forte e violento, ma dai colori tradizionali che lo rendono indimenticabile. Dal 17 gennaio, data della festa dei fuochi di S.Antonio Abate, fino al mercoledì delle ceneri, è un susseguirsi di sfilate ed eventi che arricchiscono un territorio che in quei mesi è già soleggiato e profuma di primavera, cornice perfetta per un weekend di cultura, storia ed enogastronomia.

Giuseppina Scorrano, Camera di Commercio di Cagliari

A raccontare gli eventi e a fare gli onori di casa, moderati dalla giornalista Elisabetta Gallina, i responsabili della promozione turistica del territorio, Giuseppina Scorrano della Camera di Commercio di Cagliari, la marketing manager di Volotea Valeria Rebasti, i responsabili commerciali dell’aeroporto di Olbia Giovanna Loriga e Graziella Quartu e il responsabile commerciale dell’aeroporto di Alghero Raffaele Ciaravola. Perché Sardegna è mare cristallino, ma anche scorci mozzafiato, percorsi di trekking per gli appassionati, storia, cultura e voglia di raccontarsi di un territorio ancora poco conosciuto e splendido sempre. Soprattutto fuori stagione.

Info su: www.sardegnaturismo.it