Art. 14: primo incontro tra le aziende all’Auditorium Calzedonia

Giovedì 30 gennaio, il Convegno “Art. 14. Istruzioni per l’uso”, all'Auditorium Calzedonia di Dossobuono. Il primo di una serie di incontri mirati a sensibilizzare le aziende sulle novità introdotte in materia di collocamento mirato.

Giovedì 30 gennaio l’Auditorium Calzedonia di Dossobuono ha ospitato, consulenti del lavoro, imprese e cooperative sociali della provincia di Verona, per chiarire le novità introdotte dal nuovo accordo quadro regionale in materia di collocamento mirato.

Un momento informativo organizzato da Veneto LavoroLegacoop VenetoConfcooperative Federsolidarietà Verona e Fondazione San Zeno allo scopo di fare luce sugli aspetti burocratici e sociali dell’assunzione obbligatoria di lavoratori disabili da parte di aziende con più di 15 dipendenti: una procedura che ancora intimorisce il mondo imprenditoriale, ma resa oggi più semplice dall’applicazione dell’art. 14 D.lgs. 276/2003

Questa legge offre alle aziende la possibilità di assolvere agli obblighi di legge anche attraverso il conferimento di una commessa a una cooperativa sociale di tipo B, vocata all’inserimento professionale di persone svantaggiate.

Sul palco per i saluti al pubblico numeroso anche Tiziano Barone, Direttore di Veneto Lavoro, e Stefano Bertacco, Assessore ai Servizi sociali, Turismo sociale, Lavoro, Istruzione, Personale del Comune di Verona, che ha rimarcato come «assumere un disabile significhi assumere una risorsa» e lamentato l’impossibilità per gli enti pubblici di usufruire della convenzione ex art. 14.

La mattinata è stata moderata da Augusto Nalini, dell’ Ufficio di Presidenza Nazionale ANCL. La prima sessione ha chiarito gli aspetti giuridici e burocratici con gli interventi di Fabio Becchelli, Coordinatore Ambito di Verona per Veneto Lavoro, e di Dario Demme, Consulente del lavoro.

Noi siamo lavoratori”: con questo messaggio di dignità le imprese sociali chiedono a gran voce di non essere guardate come enti di beneficienza, bensì come fornitori di servizi alle aziende. «Una scelta etica, sostenibile e virtuosa» – sostiene Demme – poiché investire nel capitale umano restituisce utilità e sviluppo sociale. Se le aziende non seguono questa linea, non ci sarà futuro». L’art. 14 si rivela quindi uno strumento “win-win-win” per tutti gli attori protagonisti: imprese, persone disabili, cooperative.

A seguire le testimonianze di chi l’art. 14 lo applica già con successo: Angelo Martino,Chief Operation Officer di TenaxFederico Recla, Responsabile Risorse Umane di Beta Società cooperativa socialeAlessandro Bertolini, Direttore del personale del Gruppo Calzedonia, e Anna Fiscale, fondatrice di Cooperativa sociale Quid.

Il sodalizio dell’art. 14 lega dal 2009 Tenax a Beta, entrambe pioniere in Veneto: le esigenze di sicurezza per i lavoratori con disabilità psichica ha spinto l’azienda, specializzata in mastici e abrasivi, a esternalizzare alcuni processi produttivi alla coop, in grado di gestire anche i profili più critici in un ambiente di lavoro protetto.

Il Gruppo Calzedonia conta ben 25 convenzioni ex art. 14, di cui 18 con Quid: le commesse alla coop riguardano la creazione di accessori con gli avanzi di tessuti, come fasce per capelli abbinate ai costumi da vendere negli store Calzedonia, regali aziendali per matrimoni e nascite, gadget natalizi per i collaboratori del Gruppo. La cooperativa conta 130 dipendenti con un passato di fragilità, l’80% sono donne: attraverso un sistema di welfare aziendale, Quid fornisce loro supporto psicologico, burocratico, formativo, in modo che l’inserimento sociale sia effettivo su tutti i livelli.

«Questo incontro è stato solo l’inizio di un cantiere delle idee sull’art. 14 – conclude Becchelli – L’unico limite che dobbiamo superare è non pensare a ciò che è già stato fatto. Gli imprenditori, dunque, devono fare uno sforzo di fantasia»

Gli incontri proseguiranno con due tavole rotonde dedicate alle cooperative il 27 febbraio e 5 marzo e una che le metterà in contatto diretto con le aziende, il 19 marzo. Per chi volesse attivarsi subito, invece, l’elenco delle cooperative del territorio si trova al link cliclavoroveneto.it/convenzioneart14.

L’evento è stato organizzato in collaborazione con Ordine dei Consulenti del Lavoro di Verona, Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Verona, Confindustria, Apindustria, Confcommercio, Confartigianato, Camera di Commercio di Verona.