Aperitivo al Castello, 3 giorni di festa a Castel D’Azzano

Un evento per tutti quello che dal 28 al 30 giugno aprirà le porte di Villa Nogarola. Spettacoli e musica con un programma ricchissimo di concerti e la quattordicesima edizione del "Villa Nogarola Festival".

Un evento davvero per tutti – giovani, adulti, famiglie e bambini – quello che dal 28 al 30 giugno aprirà le porte di Villa Nogarola (il castello di Castel D’Azzano) – per iniziare l’estate con il piede giusto. Spettacoli e musica con un programma ricchissimo di concerti e la quattordicesima edizione del “Villa Nogarola Festival”. Immancabile la postazione degustazione di vini e una ricca offerta gastronomica con le specialità streetfood. Per i più piccoli una colorata area giochi con i gonfiabili per tutta la durata dell’evento e domenica l’attività con Ludobus.

Si parte venerdì 28 giugno, dalle 18 con la musica Made in Italy del Manuel Mal Trio e di Mattia Carlesso per poi continuare con la grinta pop punk dei Carol Tell Me Why. La serata si chiude in bellezza con il dj set di Dj Markio Cristian & Mr. Cape.

Sabato, dalle 18, Villa Nogarola si anima con l’aperitivo perfetto. Prima l’acoustic jazz blues di Cordioli Tagliente Duo e poi  dj Luca Zecchini. Dalle 20.45 sul palco va in scena la grande festa con “Villa Nogarola Festival”, organizzato dall’Assessorato al Tempo Libero del Comune di Castel d’Azzano.

Aperitivo al Castello tutto il giorno domenica 30 giugno, con tante attività dedicate ai bambini. Dalle 11 apertura dell’area bimbi e poi “Lampi di Gioco” con Ludobus. Musica con gli Old Times e il loro sound bluegrass, il traditional folk in stile busker dell’Armata Brancaleone Non Ufficiale e il dj set di Dj Profeta.

«Il Villa Nogarola Festival” – continua l’Assessore Liuzzi – debuttò nel 2004 per valorizzare varie espressioni musicali e stimolare soprattutto i giovani a sviluppare ed esprimere i propri talenti artistici e musicali. È una manifestazione che ha sempre riscosso un buon successo sia per numero di partecipanti alla rassegna sia per il numero di spettatori presenti. Il tutto, grazie soprattutto al buon livello musicale della manifestazione e dei giovani artisti che vi prendono parte. Quest’anno il Festival rientra nella tre giorni denominata “Aperitivo al castello”. I cantanti in gara saranno valutati da una giuria tecnica composta da musicisti e giornalisti».