A Castagnaro la “land art” con il volto di Neil Armstrong

Opera di Dario Gambarin, «spero che la veda dalla sua luna».

Dario Gambarin-Neil Armstrong-disegno nel campo

A cinquant’anni dallo sbarco dell’uomo sulla Luna, l’artista Dario Gambarin dedica la sua ultima opera di land art a Neil Armstrong, l’astronauta scomparso nel 2012, realizzata con trattore e aratro su un campo di 26 mila metri quadrati di stoppie di grano trebbiato, a Castagnaro, in provincia di Verona.

«Ricordo, bambino – afferma Gambarin – di aver osservato l’evento insieme a mio padre in tv con tanta emozione. Spero che dalla sua luna l’anima di Armstrong possa riconoscersi nel ritratto che ho voluto tracciare sulla terra e pronunciare, parafrasando la celebre frase del 1969, “un piccolo passo di un uomo per una grande pace nel mondo”».

Gambarin non è nuovo a simili performance legate ad eventi su temi politici, economici ed ecologici. In passato ha disegnato con trattore e aratro i volti dei presidenti Obama, Kennedy, Trump, Mandela, Putin, di Papa Francesco, Martin Luther King, Leonardo da Vinci e altri. (Ansa)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.