Rotary per l’associazione parkinsoniani veronesi

I Rotary veronesi fanno fronte comune per sostenere l’associazione parkinsoniani veronesi. Nel weekend del 18 e 19 maggio, ad Affi, due giorni di festa con giochi, stand e mercatino vintage per una grande raccolta fondi.

Una borsa di studio a favore della Brain Research Foundation Verona che si occupa di neuroscienze. L’acquisizione di un dispositivo optoelettronico da donare all’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona. Il progetto Parkinson in collaborazione con l’associazione parkinsoniani veronesi. Sono solo alcune delle realtà per le quali il Rotary ha avviato una raccolta fondi nelle giornate di sabato 18 e domenica 19 maggio, nella zona del Centro Commerciale Grand’Affi.

L’evento si svolgerà in una tensostruttura con stands enogastronomici e un ampio spazio esterno dedicato ad attività per adulti e bambini. In occasione della conclusione della Mille Miglia, saranno esposte anche alcune auto d’epoca e sarà presente il mercatino vintage. L’iniziativa è organizzata in sinergia dai i Rotary Verona, Verona Nord, Verona Scaligero, Verona Sud Michele Sanmicheli, Verona Est, Legnago, Villafranca, Garda International e Verona Soave. L’evento gode del patrocinio dei Comuni di Verona e Affi e del sostegno di numerosi sponsor.

La giornata di sabato si aprirà con i saluti istituzionali. A seguire un pranzo conviviale alle ore 12.30. Nelle ore successive, verrà dato spazio a diversi progetti fra i quali  “Ryla”, Rotary per i giovani che affronterà il tema dello scambio internazionale. Al termine ci sarà un aperitivo organizzato interamente dai giovani rotaractiani. La giornata si concluderà cenando e ascoltando il fantastico gruppo “The sound’s colored”. Domenica 19, invece, sarà una giornata dedicata alle famiglie. Alle ore 11.30 incontro con gli amici a quattro zampe e con il rappresentante per antonomasia della veronesità, Roberto Puliero.

Sono molte le iniziative che saranno finanziate con questa due giorni di “open day”. Una borsa per la vita con destinataria la Croce Rossa Internazionale, il progetto Cerris Carcere per gestire le situazioni problematiche nelle prigioni con l’allestimento di una stanza snoezelen, la fornitura di equipaggiamento tecnico a favore di unità cinofile per l’associazione ARGO 91 e infine un programma di visite di prevenzione oncologica in collaborazione con i Circoli Auser veronesi.

Questo evento ha anche lo scopo di far conoscere il Rotary e il lavoro che i rotariani di tutto il mondo svolgono quotidianamente a titolo completamente volontario.