La sartoria che dona forniture al personale della Regione Veneto

‘La Sartoria di Lizabeth’ di Castelfranco Veneto, Lisa e Valentina Murarotto, hanno donato una fornitura di mascherine riutilizzabili, di loro produzione, per il personale dell’Area Capitale umano, cultura e programmazione comunitaria della Regione del Veneto.

Donazzan nella sartoria di lizabeth

L’assessore regionale al lavoro del Veneto Elena Donazzan ha incontrato le titolari de ‘La Sartoria di Lizabeth’ di Castelfranco Veneto, Lisa e Valentina Murarotto, che hanno donato una fornitura di mascherine riutilizzabili, di loro produzione, per il personale dell’Area Capitale umano, cultura e programmazione comunitaria della Regione del Veneto.

“Ho voluto ringraziare di persona Lisa e Valentina Murarotto per questa loro donazione nei confronti di una struttura che ha lavorato e sta lavorando duramente per garantire l’erogazione delle misure a sostegno dei lavoratori veneti colpiti da questa emergenza e della formazione professionale – dichiara Donazzan – Le sorelle Murarotto, da anni a Castelfranco Veneto con un negozio di capi di abbigliamento, da loro ideati e realizzati a mano con tessuti di alta qualità prodotti in Italia, stanno scontando tutte le difficoltà create dalla chiusura forzata. Ma non si sono perse d’animo e hanno riconvertito la loro attività, quella del bello e del ben fatto, alla produzione di mascherine e camici lavabili e riutilizzabili, guardando alla ripartenza”.

La mascherine filtranti ed i camici prodotti da La Sartoria di Lizabeth, in collaborazione con la M1 di Renato Murarotto, sono certificati secondo le norme del Ministero della Salute, riutilizzabili e lavabili con acqua e disinfettanti, alcool o candeggina.