Il CUS Verona lancia una raccolta fondi per gli ospedali

L'obiettivo della campagna, lanciata sul sito GoFundMe, è di raccogliere 8mila euro necessari ad acquistare un nuovo ecografo portatile per la terapia intensiva.

cus verona

Il Centro Sportivo Universitario di Verona vuole aiutare medici ed operatori dei reparti di Terapia Intensiva degli Ospedali Riuniti di Verona nel far fronte all’emergenza COVID-19.

Sentito il medico attualmente responsabile di tali reparti, il modo più immediato ed efficace d’aiutare è acquistare e donare direttamente, su loro indicazione, un’apparecchiatura medica. Non essendo purtroppo disponibili ventilatori, sarebbe molto utile per il loro lavoro un nuovo ecografo. Uno portatile ha il costo minimo di € 8.000, e questo è l’importo che il CUS raggiungere al più presto attraverso la piattaforma GoFundMe.

I fondi raccolti attraverso questa campagna verranno depositati su uno specifico conto corrente bancario (“Un ecografo per la terapia intensiva di Verona”) intestato al CUS, che opererà in trasparenza all’acquisto e alla consegna dell’ecografo.

«Data la situazione veramente critica nei reparti chiediamo a tutti coloro che vogliono contribuire di farlo subito, e di diffondere questa iniziativa a tutti i propri contatti e sui social in tempi rapidi. – scrive il CUS – Si può anche postare un invito (video, foto ecc, magari a tema sportivo) sul proprio account instagram con l’hashtag #ecografopervr taggando il nostro account instagram cus_verona».

Da parte sua, il CUS Verona versa in partenza € 1.500. Non si dovesse raggiungere la quota sarà cura del CUS intervenire, o coprendo la cifra mancante o unendo i fondi raccolti con quelli di altre iniziative private che potranno indicare i medici stessi, sempre in totale trasparenza.