Ieri in coda per S. Rita, la santa delle cause impossibili

Una tradizione è una tradizione. Il virus ieri non ha fermato la benedizione delle rose per Santa Rita, patrona delle cause impossibili.

Luogo simbolo della celebrazione (da oltre 70 anni è Santa Maria Antica, nelle vicinanze delle Arche Scaligere). Dopo la messa a porte chiuse celebrata dal Vescovo Zenti, i fedeli, rispettando le distanze hanno aspettato il loro turno per far visita alle reliquie della santa. All’interno della chiesa, sono entrati ordinatamente gruppi di dieci persone fino a tarda sera.