Degustazione di vini nel giardino di Pojega

Al via la seconda edizione di “Appuntamento in giardino” promosso da APGI Associazione Parchi e Giardini d’Italia. Per l’occasione ingresso ridotto al giardino di villa Rizzardi e degustazione della migliore produzione tra i vini di Guerrieri Rizzardi.

Al via la seconda edizione di “Appuntamento in giardino” promosso da APGI Associazione Parchi e Giardini d’Italia, in programma sabato 1 e domenica 2 giugno 2019. L’obiettivo è quello di invitare il grande pubblico a scoprire la sorprendente ricchezza storica, artistica, botanica e paesaggistica dei giardini italiani.

L’iniziativa APGI si terrà in coincidenza con la Settimana Europea dello Sviluppo Sostenibile in programma dal 30 maggio al 5 giugno 2019. Per tale occasione il giardino di Pojega domenica 2 giugno dalle 10 alle 18 proporrà l’ingresso a Euro 5 anziché Euro 7.50. Sarà offerta, inoltre, una degustazione della migliore produzione tra i vini di Guerrieri Rizzardi. La storica azienda vitivinicola, con sede a Bardolino, possiede vigneti e cantine in ciascuna delle quattro zone classiche di produzione dei vini veronesi: Bardolino, Valpolicella, Soave e Valdadige.

Appoggiato sulla distesa dei vigneti di Valpolicella, lo storico Giardino di Pojega è celebre in tutto il mondo. Famoso per il suo “teatro di verzura”, il giardino è unico nel suo genere, tuttora perfettamente in ordine e utilizzato per selezionate occasioni.

La spettacolarità del suo impianto, progettato alla fine del Settecento dall’architetto Luigi Trezza, si concilia con il desiderio del conte Antonio Rizzardi. Il nobile voleva infatti avere un giardino «che contenesse angoli segreti quali già vagheggiati da poeti e filosofi» e il cui centro fosse «il desiderio del cuore», realizzato nella rotonda fontana racchiusa da quinte in cipresso, mortella e lauro. A questa ispirazione, univa però anche un grande senso della scenografia e del paesaggio e volle che Pojega divenisse il trionfo della prospettiva.

La sua unicità sta nel fatto che, a differenza dei canoni tipicamente inglesi in auge al tempo, Luigi Trezza riuscì a conciliare il formale giardino “all’italiana” della tradizione rinascimentale con il giardino “romantico”, nato per ricreare un sofisticato ambiente naturale.

Il giardino è aperto al pubblico da aprile ad ottobre tutti i giorni dalle 10 alle 18. Presente anche il punto vendita che osserva gli stessi orari di apertura ed offre tutta la gamma di vini e prodotti dell’azienda. Si organizzano visite guidate per gruppi su prenotazione.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.