Da Ponte Crencano parte la pulizia delle targhe viarie in marmo

Da sporche e scolorite a bianche e pulite. Le targhe di marmo con le vie della città tornano a fare parte del panorama cittadino grazie all’intervento degli Angeli del Bello, richiesto proprio dal sindaco

Prima si leviga con la carta vetrata per togliere le untuosità del tempo, poi si passa il colore nero nelle scritte, e voilà che le vie della città, quelle anche più storiche e suggestive, tornano ad essere parte del panorama. Da oggi gli Angeli del Bello sono al lavoro nella zona di Ponte Crencano per restituire dignità alle targhe viarie della città, e da qui si passerà poi agli altri quartieri, partendo da Borgo Trento. Tutto era cominciato grazie alle richieste dei residenti.Un problema non solo di decoro e di rispetto di questi piccoli monumenti marmorei, ma anche di sicurezza urbana, a cominciare da chi si trova sulle strade alla ricerca di un indirizzo preciso.

Già cinque le targhe del quartiere Crencano che sono state rimesse a nuovo seguendo un procedimento preciso.

Con l’ausilio di un macchinario specifico, si procede alla carteggiatura della targa, una sorta di pulizia profonda dallo sporco che si è accumulato nel tempo, anche nell’incavo delle scritte. Quindi viene stesa una prima mano di prodotto protettivo lapideo, per poi ripassare ciascuna delle lettere con vernici specifiche, attraverso un lavoro di precisione che viene fatto esclusivamente a mano. Infine, un ultimo passaggio con materiale a protezione della lapide, per un intervento non solo di abbellimento ma anche conservativo.