D-Days, gli italiani allo sbarco in Normandia

Il documentario di Mauro Vittorio Quattrina racconta la presenza italiana allo sbarco in Normandia. Proiezione mercoledì 5 giugno nella sala San Giacomo di via delle Menegone in occasione del 75° anniversario dello sbarco.

Un susseguirsi di immagini d’epoca, ma anche di numerose testimonianze. Sarà proiettato mercoledì 5 giugno, alle 20.30 nella sala San Giacomo di via delle Menegone, il documentario “D-Day lo sbarco in Normandia, noi italiani c’eravamo”. Il filmato, scritto e diretto dal regista Mauro Vittorio Quattrina, racconta la realtà vissuta da molti connazionali. Ex combattenti di guerra, lavoratori autonomi o dipendenti, mandati in Normandia per costruire fortificazioni, riempire le buche dei bombardamenti, riparare piste per aerei, linee ferroviarie, o per la costruzione di case.

Il film è la prima ricerca documentaristica al mondo che tratta della presenza degli italiani in Normandia durante lo sbarco del 6 giugno 1944. Con testimonianze assolutamente inedite e documenti unici, il documentario narra uno spaccato di storia a volte dimenticata dai libri.

L’iniziativa, ad ingresso gratuito, è promossa dalla quinta Circoscrizione, in collaborazione con l’associazione culturale Storia Viva, per il 75 anniversario dello Sbarco in Normandia. L’obiettivo è quello di ricordare quanto avvenuto il 6 giugno del 1944, ma anche gli italiani che in quel periodo erano impegnati in Normandia.

La serata è stata presentata la scorsa settimana dal presidente della quinta Circoscrizione Raimondo Dilara. Con lui anche il vicepresidente Floriano Rossi e il regista Mauro Vittorio Quattrina. «Serate di questo tipo – ha detto Dilara – ci consentono di offrire ai cittadini momenti di spessore, in grado di alzare l’asticella culturale, di restituire la memoria storica e ricordare l’operato dei nostri avi».