San Martino Buon Albergo, da oggi ripristinata la viabilità in via Serena

La strada era interessata dai lavori per la costruzione della nuova rotonda, necessaria per la realizzazione della galleria per il passaggio della linea ferroviaria ad alta velocità tra Verona e Vicenza.

via Serena San Martino Buon Albergo
Roberto Galdy, presidente del comitato civico di Case Nuove, Giulia Riviello, consigliera comunale residente a Case Nuove, il sindaco Giulio Furlani e il vicesindaco Mauro Gaspari.

Da oggi, giovedì 29 febbraio, verrà ripristinata la viabilità in via Serena, interessata dai lavori per la costruzione della nuova rotonda, opera necessaria per la realizzazione della galleria per il passaggio della linea ferroviaria ad alta velocità tra Verona e Vicenza, che attraverserà il territorio di San Martino Buon Albergo passando vicino alla Tangenziale Sud e in una galleria al di sotto dell’autostrada A4.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Via Serena è l’arteria più importante di Case Nuove, quartiere interessato dai cantieri per la costruzione della Tav dove i lavori hanno impattato significativamente sulla viabilità. E proprio per ridurre al minimo i disagi per i cittadini, l’amministrazione comunale aveva chiesto e ottenuto una sostanziale modifica dei lavori previsti in questa zona: il tratto di bypass provvisorio della tangenziale, per circa un anno, non andrà ad intersecare via Serena a raso, come previsto inizialmente dal progetto del Consorzio Iricav Due, che ha il compito di realizzare la tratta dell’alta velocità, ma passerà sotto la strada. Una variazione che consente di non isolare il quartiere e garantisce l’attraversamento pedonale in piena sicurezza. Al termine dei lavori il tratto di bypass verrà smantellato e sarà realizzata la rotonda che consentirà di incanalare il traffico e ridurre la velocità dei veicoli in transito, con un conseguente beneficio sul piano della sicurezza stradale e della viabilità. 

«Il ripristino della circolazione in via Serena – sottolinea il sindaco Giulio Furlani – è una buona notizia per i cittadini di San Martino. Sappiamo che i cantieri della TAV impattano sul territorio e abbiamo fatto il possibile per ridurre al minimo i disagi. Per questo ringrazio il Consorzio Iricav Due e RFI per la disponibilità ad ascoltare e accogliere le richieste dei cittadini di cui l’amministrazione si è fatta portavoce. La collaborazione tra i soggetti coinvolti è fondamentale per operare al meglio e tutelare l’interesse della nostra comunità».

LEGGI ANCHE: Sr450 Peschiera-Affi vietata ai camion per tutta l’estate