Zaia: «Indossate la mascherina»

Il Presidente della Regione Veneto ha sottolineato come alcune persone non rispettino l'obbligo di indossare il dispositivo quando si lascia l'abitazione. «Mi dà molto fastidio».

«Ad oggi abbiamo effettuato 216.344 tamponi, le persone positive al virus sono 14.624, quelle ricoverate 1621, in terapia 219. Sono 1824 i dimessi, 824 i deceduti (940 i totali, contando i morti fuori dagli ospedali), 95 i nati». Il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha iniziato la conferenza odierna fa dando i consueti numeri di aggiornamento relativi all’emergenza Covid-19 sul territorio regionale.

«C’è una direzione verso cui stiamo andando e i dati dei nostri modelli ce lo confermano. A maggio entreremo nella fase finale ma attenzione perchè il “mood” è non abbassare la guardia e rispettare le regole. Con la mia ordinanza abbiamo rispettato le direttive del DPCM, tranne per le librerie e cartolerie che rimangono aperte solo due giorni a settimana. Come dicevo ieri, siamo nella fase due, la ripartenza sta avvenendo».

«A breve presenteremo un piano per la ripartenza, redatto dalla dottoressa Russo, che sarà la base per dialogare con le parti economiche e sociali coinvolte. La raccomandazione che continuo a fare è quella si salvaguardare la propria salute e quella degli altri, evitare le scampagnate, le gite fuori porta, i picnic con amici» ha proseguito il governatore.

«Mi dà fastidio chi se ne strafrega dell’uso della mascherina, noi ne abbiamo distribuite 10 milioni, in totale ne abbiamo comprate 24 milioni. La mascherina diventerà una condizione necessaria. Per mesi, fino a quando non sarà sconfitto questo virus, dovremmo conviverci. Invito tutti ad indossarla. Anche perché è un obbligo come da ordinanza»

Zaia ha poi fatto rivedere il servizio del TG1 che mostra l’esperimento condotto in Giappone per far vedere cosa succede quando una persona starnutisce in un luogo chiuso, come può essere una stanza, ricordando l’importanza di aerare bene e spesso i locali.

«Ricordo che nell’emergenza Covid-19 siamo comunque riusciti ad effettuare 162 trapianti, 17 in più rispetto allo scorso anno, e non era così scontato. Anche questo è una vittoria della sanità veneta».

Il titolare della Star System Srl di Mestre, si è aggiudicato, infine, l’uovo di Pasqua donando 30 mila euro.

iReporter 15/4 – Emergenza Corona Virus

iReporter 15/4 – Emergenza Corona Virus

Posted by IReporter on Wednesday, April 15, 2020