Zaia: «Da lunedì siamo in zona bianca»

In attesa della conferma da parte del Ministero della Salute, il presidente del Veneto Luca Zaia anticipa: «I dati sono ampiamente da zona bianca».

Luca Zaia Veneto zona bianca
Luca Zaia

«Siamo in attesa della conferma dal Ministero della Salute, ma abbiamo parametri ampiamente da zona bianca. Quindi da lunedì siamo in zona bianca», questo l’esordio del presidente della Regione Veneto Luca Zaia durante il punto stampa di oggi. Seguirà l’ordinanza regionale, in seguito alla comunicazione ufficiale del Ministero.

Alle 11 di questa mattina la Regione Veneto ha registrato 336.056 prenotazioni, aperte ieri per la fascia di popolazione dai 12 ai 39 anni. La fascia d’età con più prenotazioni, ha fatto sapere il presidente del Veneto, è quella dei nati fra 1998 e 2002.

Dalle 16 di oggi sono aperti due nuovi “target vaccinali”: quello del turismo e quello dei centri estivi.

Saranno 9mila posti fino a domenica per gli operatori del turismo, che nei giorni e nelle settimane successive saranno incrementati. «Ringrazio chi ci ha aiutato a caricare nel sistema i codici fiscali, però è impossibile averli tutti» ha spiegato Zaia. «Ci sarà quindi l’opzione di “forzatura” per gli operatori del turismo, che dovranno indicare la struttura per cui lavorano». Ci sono altri 30mila ragazzi dei centri estivi, che potranno prenotarsi.

LEGGI ANCHE: Vaccini: in Veneto aperte le prenotazioni dai 12 anni in su

«Il dato più bello è che il 55,7% dei veneti ha già avuto una dose o ha prenotato per averla» ha detto Zaia. «Ad oggi abbiamo inoculato 2 milioni e 930mila dosi».

Il presidente Zaia ha inoltre sottolineato come siano rimaste “a magazzino” diverse dosi di vaccino AstraZeneca e Johnson&Johnson, essendo questi riservati in via preferenziale agli over 60. «Senza indicazioni diverse da Aifa, che per ora non sembrano essere in arrivo, noi non utilizzeremo questi vaccini sulla popolazione sotto ai 60 anni». Escluse, per ora, soluzioni di “open day” come quelle viste ad esempio a Bologna con il vaccino Johnson&Johnson.

La conferma dell’Istituto Superiore di Sanità

Sulla zona bianca, ne pomeriggio è arrivata la conferma dall’Istituto superiore di sanità. Le parole del presidente Silvio Brusaferro: «Abruzzo, Umbria, Liguria e Veneto per la terza settimana sono sotto i 50 casi per 100mila abitanti e da lunedì sono in zona bianca. Se la tendenza prosegue cosi, per la seconda settimana di giugno tutta l’Italia si troverà in zona bianca».

LEGGI LE ULTIME NEWS

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM