Zaia: «Con questi dati dal 7 marzo torniamo in zona bianca»

Il presidente della Regione Veneto, durante la conferenza stampa di aggiornamento sull'avanzamento del Coronavirus, ha informato i cittadini sulla possibilità di tornare in zona bianca dal 7 marzo 2022.

Luca Zaia zona bianca
Luca Zaia durante la conferenza stampa di oggi, 16 febbraio 2022

Zaia: «Con questi dati dal 7 marzo torniamo in zona bianca»

Il presidente della Regione Veneto, ha aperto la conferenza stampa di aggiornamento ricordando un anniversario importante. Lunedì ricorreranno infatti due anni esatti dallo scoppio del Coronavirus in Italia. «Lunedì faremo il punto di come abbiamo vissuto questi 24 mesi, come li abbiamo affrontati e come questa situazione ci ha impattato», ha affermato Zaia.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Il bollettino

9.186.485 tamponi molecolari. 17.962.864 tamponi rapidi. 5.181 positivi nelle ultime 24 ore. Incidenza 6,61%. 87.656 positivi ad oggi. 1.494 ricoveri totali.

La curva si sta abbassando

Zaia ha proseguito elencando numeri rassicuranti: «Le curve ci dicono che l’infezione sta regredendo. Questi contagi non si traducono in ospedalizzazioni intensive, in questa fase. La curva inverte totalmente la tendenza».

Leggi anche: Anticorpi monoclonali, primato Veneto. Zaia: «Tante le vite salvate»

Se i numeri restano questi, dal 7 marzo torniamo in zona bianca

Prospettive positive per la zona bianca, quindi, come affermato dal presidente. «L’89,1% dei Veneti è vaccinato, per questo l’Rt è 0,91 e la situazione è per ora così stabile. L’area medica è a 15,6% e siamo in totale zona bianca. La terapia intensiva infatti è 6,2%. Se i dati nei prossimi giorni rimarranno tali, dal 7 marzo saremo zona bianca».

Il virus diventerà una normale influenza

«La mascherina in futuro se la metterà chi vorrà, senza vergogna. Il Covid diventerà probabilmente una sorta di influenza comune», ha aggiunto inoltre il presidente.

LEGGI ANCHE: Montorio: trovato un corpo senza vita e un cane poco lontano

131mila over 50 non vaccinati in Veneto

Zaia ha poi fatto un bilancio dei primi due giorni di obbligo vaccinale per i lavoratori over 50. «I non vaccinati over 50 in età lavorativa sono 131mila, dei quali 54mila guariti. Sono quindi circa 80mila le persone in Veneto che devono vaccinarsi se vogliono lavorare».

LEGGI ANCHE: I controlli della velocità a Verona dal 15 al 21 agosto

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv