Zaia: «Ci giochiamo il futuro, oggi nuova ordinanza»

Il Presidente della Regione Veneto ha richiamato i veneti all'utilizzo delle mascherine. «E' iniziato un periodo, la Fase 2, in cui ci sarà massima sorveglianza». Oggi pomeriggio nuova ordinanza per chiarire dubbi su quella diramata ieri.

Una nuova ordinanza regionale, dopo quella pubblicata ieri sul BUR, arriverà oggi nel pomeriggio. Ad annunciarlo è stato il Presidente Luca Zaia pochi minuti fa in conferenza stampa. «Avremmo potuto fare delle FAQ, ma ci sembra che l’ordinanza sia uno strumento più immediato e comprensibile dai cittadini. – ha spiegato il governatore – Abbiamo lavorato a questo nuovo provvedimento che chiarisce alcuni punti e alcuni quesiti sollevati ieri dopo l’entrata in vigore dell’ordinanza n.59 del 3 maggio: il primo è quello delle mense aziendali, il secondo le domande sull’attività motoria e sportiva, il terzo per i mercati all’aperto, il quarto per l’accesso ai locali commerciali da parte dei proprietari o locatori, il quinto per gli spostamenti sul territorio regionale (ci si può andare con i conviventi in auto), il sesto fare la spesa fuori dal comune di residenza (si può fare), il settimo le seconde case».

Zaia ha poi parlato dell’inizio della cosiddetta Fase 2: «Oggi inizia il periodo di massima sorveglianza. In questa settimana ci giochiamo il futuro. Se ci saranno recrudescenze del virus e aumenti significativi del numero di ricoverati e di quello delle terapie intensive si ritornerà ad applicare le restrizioni, con tutte le conseguenze negative che conosciamo. Ricordo che la mascherina è un presidio medico, va portata correttamente».

«Mi sembra strano che qualcuno abbia ancora dubbi e ci chieda quando e chi la debba portare. Ricordo che tranne bambini sotto i 6 anni e le persone con disabilità, tutti la devono indossare, con parziale deroga per chi fa attività sportiva intensa, questo dice l’ordinanza di ieri» ha sottolineato il Presidente della Regione Veneto.

Spazio anche ai numeri della “ripresa”: «Rispetto a lunedì scorso 27 aprile, in queste prime ore del mattino si è registrato oggi un +32% di traffico sull’autostrada A4 Padova Brescia; un +35% sul passante di Mestre di cui +40% di mezzi leggeri e +15% mezzi di pesanti».

Per quanto riguarda i numeri dell’emergenza: «Ad oggi abbiamo effettuato 383.442 tamponi, in isolamento 6.759 persone, i positivi sono 18.373, i ricoverati 1.056, le terapie intensive 99. I dimessi 2.703, i morti 1.194 (1528 con i decessi extraospedalieri), i nati 59».

Fronte donazioni. «Fino a questo momento ci sono stati 36.817 donatori per un totale di 57 milioni di euro raccolti» ha concluso Zaia.

iReporter 4/5 – Emergenza Corona Virus

iReporter 4/5 – Emergenza Corona Virus

Posted by IReporter on Monday, May 4, 2020