Zaia: «Ben venga la nuova misura del Governo»

Il Presidente della Regione Veneto è intervenuto con una comunicazione a margine della conferenza stampa del Premier Conte che ha esteso a tutta la nazione le restrizioni previste fino a oggi alla Lombardia e a 14 province italiane.

«Ben venga questa misura del Governo, che ho sempre auspicato in tempi non sospetti. Il criterio di lotta ad un virus sarebbe insostenibile con restrizioni a macchia di leopardo, coma fatto finora». Lo dice all’Ansa il governatore Luca Zaia, commentando i nuovi provvedimenti validi in tutt’Italia per contrastare il Coronavirus.

«I virus – aggiunge – non conoscono confini territoriali e abbiamo l’obbligo di difendere la salute dei cittadini». Per Zaia di fronte ad un virus per il quale non esiste vaccino «è fondamentale applicare la politica del contenimento. L’esperienza della quarantena di Vo’ dimostra scientificamente che i casi positivi crollano con l’isolamento fiduciario».

Adesso, prosegue il governatore del Veneto «è cruciale l’impegno di tutti perchè la prima cura al virus siamo noi cittadini. Se ci sarà un buon lavoro di squadra nel rispetto nelle regole, avremo come effetto il rallentamento del contagio e la fine di questa emergenza in tempi ragionevoli».

Infine, per Zaia «è fondamentale che sia riconosciuto questo sacrificio anche al mondo delle imprese, riconoscendo i danni a partire dai primi stanziamenti previsti».

LEGGI GLI AGGIORNAMENTI SUL TEMA CORONAVIRUS