West Nile, è morto un veronese

Si tratta di un anziano di 79 anni residente in provincia di Verona.  Ad ucciderlo il virus West Nile. L’uomo è deceduto all’ospedale di Legnano nel reparto geriatria. È il primo morto in Veneto per il virus West Nile, il secondo caso in Italia.

Era già successo una volta: qualche tempo fa all’ospedale ferrarese di Cona era morto un uomo di 77 anni, già soffriva di problemi cronici cardiorespiratori, che aveva contratto il virus West Nile per una puntura di zanzara infetta. Fino a ieri i casi di febbre da West Nile registrati in Veneto erano 19. A cui si aggiunge il triste decesso dell’anziano residente in provincia di Verona, colpito dalla forma neuroinvasiva del virus. Lo rende noto, sulla base del Bollettino sulla sorveglianza delle arbovirosi, l’assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto. «Sono addolorato per la morte di questa persona e rivolgo le condoglianze ai famigliari – aggiunge Coletto – ma corre l’obbligo di ricordare, per non accendere timori ingiustificati, che gli esperti indicano che un evento così grave si verifica nello 0,1% dei casi di infezione». Alla gente  chiediamo non paura ma attenzione e collaborazione, perché anche semplici comportamenti singoli sono importantissimi».