Il week end di Verona Force Run

In 1500 si sono sfidati ieri alla Verona Force Run, la corsa ad ostacoli tra fango, fieno e appendimenti che ha animato il Giarol Grande. La kermesse è stata anticipata sabato dall’edizione dedicata ai più piccoli: la Verona Force Run KIDS

In 59 minuti e 31 secondi è arrivato primo tra gli uomini Stefano Colombo, secondo a pochi secondi di differenza Marco D’Alessandro e terzo Raffaele Depedri, del nostro team Verona Force Run Army. Anche le donne, partite in una batteria dedicata qualche minuto dopo, hanno dimostrato tutta la loro forza: prima è arrivata Adele Battiati in 1 ora e 32 minuti, seguita da Carol Zenga e da Paola Bardellini. 

La quarta edizione della Verona Force Run insomma ha messo alla prova tutti, ed ha riservato sorprese per il cambio di location, quest’anno al Giarol Grande.

La domenica sportiva ha preso vita dalle 7:30 con il ritiro pettorali, le nuove iscrizioni e i vari riscaldamenti. Alle 9:30 la partenza della prima army Hard che ha visto partecipare i migliori atleti del Campionato. Ad aspettarli un percorso di 13,5km con 20 ostacoli che hanno messo alla prova tutta la loro abilità: oltre ai classici botoloni di fieno e le fosse di fango, i muri da scavalcare, i tronchi d’equilibrio e la vasca di ghiaccio, quest’anno sono stati aggiunti tre ostacoli di appendimento, gli anelli, la multibar da superare stando attaccati a diversi tipi di prese e procedendo con le spalle in basso e “in retro”, e la flying monkey, dove i forcer si sono oscillati e lanciati per raggiungere la barra successiva. Tra le novità anche un labirinto da percorrere con un peso in mano, il trascinamento su un terreno sconnesso di un peso, il passaggio sotto dei barili di ferro e un muro di gomme.

Mentre i Delta forcer della Hard erano impegnati sul percorso sono partiti i Marines della Rock e a seguire i Rangers della Fast. I Marines si sono dimostrati all’altezza del percorso, superando tutti gli ostacoli che hanno fatto anche i Delta forcer, con uno spirito più di amicizia e meno competitivo, anche se il percorso ha spronato tutti a dare il massimo. La novità più importante di questa 4a Verona Force Run è stato sicuramente l’attraversamento dell’Adige, un tratto scenografico e molto caratteristico: da sponda a sponda i Marines hanno remato a bordo dei gommoni del Verona Canoa Club e dell’Adige Rafting. Anche per i goliardici fast il divertimento non è mancato, tra balle di fieno e tunnel, prima dell’arrivo, uguale per tutti, con un muro di gomme da scalare.

La Verona Force Run ha il patrocinio del Comune di Verona, Assessorato allo Sport e al Tempo Libero ed è parte della Federazione Italiana OCR e del relativo Campionato. I supplier sono Ecodem, azienda che si occupa di demolizioni e fornisce le vasche utilizzate per gli ostacoli, Edil CDP, ditta di costruzioni e impalcature, si occupa della realizzazione di 5 ostacoli, PoloNord fornisce il ghiaccio per l’ostacolo November, Mastertent, con i gazebo al villaggio, e Ferrari Anticendio con gli estintori di sicurezza. Supporter è AGSM, green partner Acque Veronesi e Amia. Fornitori ufficiali sono Recoaro e NaturaSì.

L’evento è organizzato da Running Festival ASD con la collaborazione di Biosphaera per i laboratori per i bambini e Giarol Grande, con l’A.T.I. che gestisce l’intero parco.  

I partner del Campionato, invece, sono Dynameet, Inov-8, Volchem, mentre i media partner sono Correre e Triathlete.