“Vorrei ma non posso”, un giorno in sedia a rotelle

Le barriere architettoniche sono prima di tutto barriere culturali. Lo hanno dimostrato in un documentario girato nel centro storico di Verona, due giornaliste, Alessia Bottone e Valentina Bazzani, assieme alla video maker Elettra Bertucco.

 

Non di solo gradini sono fatte le barriere architettoniche. Il muro può essere anche culturale. Lo hanno detto e dimostrato attraverso un documentario che hanno chiamato “Vorrei ma non posso”, due giornaliste veronesi, Alessia Bottone e Valentina Bazzani, con il supporto tecnico della videomaker Elettra Bertucco.

Tutto ha inizio con una riflessione: può una persona in carrozzina, uscire in centro ed veramente essere libera di divertirsi come tutti gli altri?

A marzo Alessia vince il “Premio per giovani giornalisti di Massimo Goattin”, stanziato dall’Ordine dei Giornalisti, e decide di girare un documentario. Mette alla regia Elettra Bertucco e sceglie come protagonista della storia la giornalista a quattro ruote Valentina Bazzani.

La prima proiezione del documentario è fissata per mercoledì 27 settembre alle 18:30 in Gran Guardia

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK