Vigasio, arresto milionario per peculato

Quasi, se non oltre, 1 milione di euro in sette anni di amministrazione. Ad essere arrestato è l’ex amministratore di Gsi s.r.l., la società partecipata al 100% dal Comune, dichiarata fallita in seguito a questi fatti

È riuscito a sottrarre dalla società di servizi che amministrava quasi un milione di euro in sette anni. Il modus operandi? Prelievi da conti correnti societari, emissione di assegni bancari dal conto della società intestati a se stesso, oppure l’appropriazione di parte del contante dell’incasso giornaliero della farmacia comunale che l’uomo si faceva consegnare personalmente. Al centro delle indagini condotte dalla Guardia di Finanza veronese, l’ex amministratore di GSI srl, Gestione Servizi Integrati Vigasio, la società partecipata al 100% dal Comune, nata nel 2009 e dichiarata fallita a causa anche della malagestione scoperta dalle Fiamme Gialle. La denuncia è partita dal sindaco e dal neo amministratore unico della società nei confronti dell’uomo che ora è accusato di peculato, bancarotta e autoriciclaggio.

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK