Via le antenne abusive dalle Torricelle

Dopo l’ultima denuncia di Report, il pm ha deciso di procedere. Da stamattina le antenne, abusive da anni sulle Torricelle, sono sotto sequestro. Spenti i segnali di Telearena, Telenuovo e Telepace. “Spero vedano la luce più alta della legalità”, il commento della vice presidente del comitato.

Questa volta non è rimasta inascoltata la denuncia di Report. Stamattina una vera e propria sterzata sul caso delle antenne abusive sulle Torricelle. Con in mano il provvedimento firmato dal pm Gennaro Ottaviano, le Fiamme Gialle hanno posto sotto sequestro l’area. Sigilli dappertutto e spento il segnale per alcune radio e  tv locali come Telearena, del gruppo Athesis, Telenuovo e Telepace. Le emittenti private trasmettevano da oltre 30 anni dalle Torricelle senza l’autorizzazione del demanio, proprietario del monumento. “Telescrocco”, la definizione battezzata dalla trasmissione di Rai Tre che aveva sollevato la questione a più riprese con fior di inchieste.

Ma nulla si muoveva, sulla collina dove accanto ai tanti ripetitori sventolavano pure i cartelli di denuncia. Anni di contenzioso e di silenzi e ora, dopo la richiesta di ripristino dei luoghi da parte della soprintendenza il ministero dei Beni Culturali ha ordinato di liberare il manufatto. Gli editori sono alle prese con il ritorno della messa in onda, alcune emittenti sono ancora al buio. Un altro tema  riguarda i canoni arretrati mai versati allo stato. E il conto nel 2010 era già piuttosto salato, ovvero 10 milioni. L’installazione abusiva sulla torretta massimiliana, in località Santa Giuliana era stata negli anni denunciata da Legambiente e dai residenti riuniti in un Comitato contro, appunto, le antenne sulle Torricelle.

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK: