Verona: sequestrati oltre 13mila medicinali illegali nascosti nei bagagli al Catullo

Dieci chili di medicinali illegali nascosti nel bagaglio di una donna proveniente dall'India. Questo il bottino scoperto alla dogana dell'aeroporto Catullo di Verona-Villafranca.

medicinali illegali frontiera Catullo Aeroporto Verona

Medicinali illegali scoperti dai funzionari dell’Adm al Catullo

Sventata l’introduzione nel territorio italiano di migliaia di confezioni di medicinali illegali. Nell’ambito delle attività di contrasto ai traffici illeciti e di controllo sulla sicurezza dei prodotti, i funzionari dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (Adm) in servizio presso l’Aeroporto “Valerio Catullo” di Verona, in collaborazione con i militari della  Guardia di Finanza, hanno scoperto e sequestrato 13.301 farmaci trasportati illegalmente.

Gli oltre 10 kg di medicinali illegali, in quanto sprovvisti di idonea certificazione medico sanitaria e delle previste autorizzazioni ministeriali, erano nascosti nel bagaglio di una cittadina extra Ue proveniente dall’India, che tentava di introdurli nel territorio dello Stato senza le prescritte autorizzazioni dell’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco).

LEGGI LE ULTIME NEWS

Tutti i prodotti rinvenuti (tra cui antibiotici, antipiretici, antistaminici, antidolorifici, medicinali abortivi e per la disfunzione erettile) sono stati sottoposti a sequestro penale e inviati per le  ulteriori analisi al Laboratorio Chimico di Adm. La passeggera è stata denunciata alla locale  Procura della Repubblica per le violazioni al D.lgs. 219/2006.

Il risultato si inserisce nel quadro delle attività di controllo svolte quotidianamente dai funzionari Adm e dai militari della Guardia di Finanza a garanzia della tutela della salute  pubblica messa a serio rischio da prodotti illegali a basso costo, spesso pericolosi o nocivi.

LEGGI ANCHE: Provocazione o sovversione? Spunta a Borgo Trento un volantino fascista

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM