Verona, plateatici prorogati fino al 30 giugno

I plateatici provvisori e temporanei, rilasciati per l’emergenza Covid-19 e in scadenza al 31 marzo, a Verona vengono prorogati fino al 30 giugno.

Verona plateatici prorogati

Prorogati i plateatici in scadenza a fine marzo

Prorogati fino al 30 giugno tutti i plateatici provvisori e temporanei, in scadenza al 31 marzo, rilasciati per l’emergenza Covid-19. Lo ha disposto la Giunta comunale di Verona che, sulla base delle nuove disposizioni previste dal Governo, ha dato prosecuzione a tutti i permessi fino ad oggi rilasciati.

Vengono così prorogati i circa 600 plateatici, 450 dei quali istituiti o allargati con nulla osta temporanei concessi per Covid da maggio 2020. In centro, così come in tutte le otto Circoscrizioni.

Plateatici in Ztl

Nella Zona a traffico limitato, quindi, tutti i plateatici saranno rinnovati, compresi quelli che occupano in via straordinaria marciapiedi e posti motorini. Inoltre, è riconfermato anche l’utilizzo, previa presentazione di una nuova richiesta, dei 45 stalli blu del centro storico, che le attività economiche possono quindi tornare ad occupare.

Complessivamente in area Ztl sono ad oggi riconosciute 180 concessioni ordinarie di occupazione suolo pubblico e 116 provvisorie con nulla osta emergenziale.

Inoltre, per le successive scadenze, in linea con le future disposizioni del Governo, il Comune disporrà la proroga automatica delle concessioni, in modo da velocizzare le tempistiche e facilitare ulteriormente tutte le attività economiche interessante.

LEGGI ANCHE: Ritrovato senza vita il 33enne di Fosse

La presentazione del provvedimento

Ad illustrare il nuovo provvedimento, questa mattina a porta Borsari nei pressi di un plateatico, il sindaco Federico Sboarina insieme all’assessore al Commercio Nicolò Zavarise. Presenti il consigliere comunale Roberto Simeoni e il vicepresidente di Confesercenti Verona Fabio Ferrari.

«Sul fronte plateatici, mi fa piacere che anche il Governo si sia allineato alla nostra politica d’intervento, prevedendo ciò che noi abbiamo anticipato già da alcune settimane» sottolinea il sindaco. «Quando in Italia si è posto l’obiettivo di far terminare l’emergenza sanitaria il 31 di marzo, come Amministrazione, infatti, ci siamo immediatamente posti il problema di come far proseguire i tanti interventi di aiuto economico-sociali messi in atto fino ad oggi».

LEGGI ANCHE: Benini sul ballottaggio: «Tosi doveva fare di tutto per battere Sboarina»

Aggiunge Sboarina: «In un quadro economico-finanziario non certo migliorato ed anzi ulteriormente aggravato dagli aumenti dei prezzi di energia e gas e da un conflitto in atto in Ucraina, la possibilità di lavorare anche all’aperto è un’opportunità importante per gli esercizi commerciali. Per quanto riguarda gli stalli di sosta, terremo conto delle esigenze evidenziate anche dai residenti, per individuare possibili soluzioni migliorative».

«Via libera a tutti i plateatici provvisori e temporanei, che vengono rinnovati fino al 30 giugno» ha detto Zavarise. «Nell’ultimo anno e mezzo questa tipologia di plateatici sono stati una risorsa importante per le attività economiche, esercizi penalizzati dalle limitazioni e dall’emergenza economica. Si tratta di allargamenti o nulla osta concessi per Covid, quindi provvisori e temporanei, la cui proroga viene valutata di volta in volta ad ogni scadenza, secondo le disposizioni emanate dal Governo. Un ulteriore sostegno ai nostri negozianti ed esercenti, anche in considerazione del prolungato periodo di estrema difficoltà economica, che per molti rappresenta un ostacolo di non facile risoluzione. Una situazione verso cui l’Amministrazione si sta fortemente impegnando, per dare attuazione a tutti i possibili interventi di aiuto».

LEGGI ANCHE: Marmolada, stop al turismo dell’orrore

Il commento di Confcommercio: «Bene la proroga, situazione pesante per i pubblici esercizi»

«Apprezziamo il riscontro positivo del Comune di Verona alla nostra richiesta di prorogare i plateatici provvisori e temporanei in scadenza al 31 marzo. Di fatto Palazzo Barbieri ha approvato il differimento fino al 30 giugno prevedendo già da ora il prolungamento automatico delle concessioni per le successive scadenze, in linea con le future disposizioni del governo: anche in questo caso si andrà incontro a uno snellimento della burocrazia e ad un accorciamento delle tempistiche a vantaggio delle attività economiche interessate». È il commento del presidente di Confcommercio Verona Paolo Arena.

Paolo Artelio
Paolo Artelio

Il momento per le imprese del settore dei pubblici esercizi resta quanto mai delicato: «L’improvviso rialzo dei prezzi delle materie prime e dell’energia dopo due anni di Covid ha fatto ricadere gli imprenditori del settore nella nebbia dell’incertezza», commenta il presidente di Fipe-Confcommercio Verona Paolo Artelio.

«Vero che dal primo aprile si tornerà gradualmente verso la normalità ma ci portiamo dietro è una eredità pesante: quello che doveva essere l’anno della ripartenza, il 2021, ha mantenuto la promessa solo per il 16% delle imprese, i cui fatturati sono cresciuti, mai però più del 10%. Per il 73% degli imprenditori, invece, il calo del volume di affari è stato verticale, a causa delle lunghe limitazioni con conseguente contrazione dei consumi».

«Gli italiani – aggiunge Artelio – hanno speso oltre 24 miliardi di euro in meno, quasi 500 mila euro dei quali solo nel Veronese, nei servizi di ristorazione rispetto al 2019, con un calo del 28%. Oltre a questo c’è stata la “scomparsa” di 194mila posti di lavoro rispetto al periodo pre-covid su scala nazionale».

«L’87% degli imprenditori – riprende Arena mettendo l’accento sul caro energia – ha registrato un aumento della bolletta energetica fino al 50% e del 25% per i prodotti alimentari. Rimangono tuttavia contenuti gli aumenti dei prezzi ai consumatori: nel febbraio 2022 lo scontrino medio è salito solo del 3,3% rispetto a un valore generale dei prezzi aumentato del 5,7%. E il 56% di bar e ristoranti non prevede di rivedere a breve il rialzo dei propri listini prezzi».

LEGGI LE ULTIME NEWS

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv