Verona, niente giornalisti ai processi penali: la denuncia dell’Ordine

L'Ordine dei giornalisti del Veneto protesta contro la decisione del Tribunale di Verona di rendere off-limits i processi penali per i giornalisti a causa del Covid.

negato arresto sindaco di bibbiano

Protesta da parte dell’Ordine dei giornalisti del Veneto di fronte alla decisione del presidente del Tribunale di Verona, Antonella Magaraggia, di precludere ai giornalisti la partecipazione ai processi penali a causa dell’emergenza sanitaria: «La decisione di escludere da tutte le aule penali i giornalisti priva i cittadini del diritto di sapere cosa accade nelle aule di giustizia». A denunciarlo Sindacato e Ordine dei giornalisti. Una decisione che è un unicum nel panorama veneto: in altri Palazzi di Giustizia, infatti, come quelli di Venezia e Padova, è stata operata una scelta di maggiore apertura, consentendo la partecipazione della stampa ai processi di maggiore importanza, nel rispetto delle norme di sicurezza.

«I giornalisti non chiedono privilegi, né pretendono di poter violare i protocolli per limitare il contagio: semplicemente chiedono una maggiore attenzione da parte degli uffici giudiziari per il loro lavoro e per il diritto dei cittadini a essere informati» così l’Ordine del Veneto.