Verona, molestie nel supermercato e aggressioni: una 18enne arrestata

I fatti risalgono a sabato, quando tre ragazze che stavano infastidendo la clientela di un supermercato hanno aggredito l'addetto alla sorveglianza. All'arrivo delle Volanti, le tre si sono scagliate anche contro i poliziotti. Arrestata una 18enne e denunciate le altre due complici.

04.03.2024 - Volanti - Arresto resistenza

Le Volanti della Polizia di Stato sabato pomeriggio hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale una giovane di origini marocchine e denunciare due sue complici. Intorno alle 14, l’addetto alla sicurezza del supermercato “Aldi”, aveva infatti notato tre ragazze – tutte con cittadinanza italiana ma di origini marocchine – che si aggiravano tra le corsie interne infastidendo la clientela.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Notando i loro movimenti sospetti, l’uomo ha tentato con le dovute cautele di avvicinarle e di allontanarle dal supermercato per ripristinare la calma e per evitare che potessero occultare della merce ed uscire senza pagare. Di fronte alla loro reazione aggressiva, però, mentre cercava di distendere i toni, ha allertato le Volanti.

Quando gli agenti sono arrivati e hanno cercato di convincerle a seguirli fuori al supermercato, le tre giovani hanno, però, sin da subito provato a divincolarsi scagliandosi contro di loro con calci, pugni e ripetuti sputi in viso. Nonostante i vari inviti a mantenere un atteggiamento collaborativo, i poliziotti sono stati costretti a mettere in sicurezza e far accomodare sull’autovettura di servizio la più aggressiva del gruppo: nel frangente, però, una delle compagne ha afferrato una sedia e l’ha scagliata con violenza contro gli agenti. L’altra ragazza, nel frattempo, ha cercato di ostacolare l’operato dei poliziotti spalleggiando le amiche.

Dopo vari tentativi di ripristinare la calma, quindi, le tre giovani sono state accompagnate in Questura: due di queste sono state denunciate per resistenza a Pubblico Ufficiale; l’altra, invece, già nota alle Forze dell’Ordine, è stata tratta in arresto e trattenuta – su disposizione del pubblico ministero – presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo. Questa mattina, il Giudice ha convalidato l’arresto.

Si precisa che la responsabilità penale dell’arrestato sarà accertata solo all’esito del giudizio con sentenza penale irrevocabile.

LEGGI ANCHE: Autovelox a Verona: ecco dove sono questa settimana

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM