Verona: migliaia di euro di frutta rubata a un magazzino. C’è lo zampino del dipendente infedele

È successo in un magazzino di strada dell'Alpo, a Verona. Un dipendente infedele e due complici colti sul fatto e arrestati dai Carabinieri.

Carabinieri Ca' di David frutta rubata verona

Colti sul fatto un dipendente del magazzino e due complici con frutta rubata a Verona

Nella tarda serata di venerdì, i Carabinieri della Stazione di Ca’ di David hanno arrestato tre persone, due uomini e una donna, tutti con precedenti, perché sorpresi a rubare frutta del valore di mille euro dal magazzino di un’azienda che si occupa della vendita all’ingrosso di alimentari in Strada dell’Alpo a Verona.

Nei giorni precedenti, la direzione dell’azienda aveva registrato l’ammanco di prodotti per un valore di 2mila e 300 euro, decidendo di rivolgersi ai Carabinieri, i quali hanno organizzato dei servizi di appostamento. Alle 23 di venerdì, i militari hanno potuto osservare l’arrivo, chiaramente fuori orario di lavoro, di un dipendente, un marocchino di 43 anni. Una volta entrato con il proprio badge, ha prelevato della frutta e l’ha passata dalla recinzione ai due complici, una donna e un uomo italiani, rispettivamente di 57 e 49 anni, appostati lungo il perimetro esterno.

LEGGI ANCHE: Villafranca: minacce e danni al pronto soccorso, due ubriachi arrestati

Mentre la merce è stata restituita al legittimo proprietario, i tre sono stati arrestati e riportati alle rispettive abitazioni agli arresti domiciliari. Sabato sono comparsi davanti al Giudice, che ha convalidato l’arresto e rimesso in libertà i tre in attesa del processo fissato per il 22 giugno del prossimo anno.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM