Verona maglia nera per le morti sul lavoro: un dramma senza fine

Mentre il Veneto si colloca in zona arancione, secondo l'Osservatorio Vega Verona si posiziona in zona rossa: le due zone raggruppano le regioni con l'incidenza di mortalità sul lavoro tra le più elevate a livello nazionale.

Mafia aziende Veneto cantiere caporalato operai cantieri morti sul lavoro

L’incidente mortale di ieri, a Soave, nel quale ha perso la vita un agricoltore 70enne, e la tragedia avvenuta a Brandizzo, nel Torinese, riaccendono i riflettori sulla drammatica piaga delle morti bianche. L’Osservatorio Vega ha riportato alcuni spaventosi dati, che vedono l’ingresso del Veneto nella zona arancione, che subito dopo la rossa raggruppa le regioni con l’incidenza di mortalità sul lavoro tra le più elevate a livello nazionale. Verona, invece, si trova in zona rossa, la più grave.

«In Veneto la situazione è sempre più critica. Tanto che la regione, sebbene per pochi punti percentuali, entra in zona arancione per l’elevata incidenza di mortalità. Sono poi 41.635 le denunce di infortunio complessive su un totale, in Italia, di 344.897: vale a dire – proprio come il mese precedente – oltre il 12% di quelle rilevate in Italia. Il Veneto, poi, è terzo in Italia per numero di vittime totali dopo la Lombardia (97) e il Lazio (53) ed è addirittura secondo solo alla Lombardia (74), per decessi in occasione di lavoro».

Mauro Rossato, presidente dell’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro e Ambiente Vega Engineering di Mestre, evidenzia le proprie preoccupazioni per l’emergenza in Veneto alla luce della più recente indagine realizzata dal proprio team di esperti in cui le proiezioni sono tutt’altro che confortanti e continua: «Sono 51 i decessi da gennaio a luglio 2023 (contro i 60 del 2022): 40 quelli rilevati in occasione di lavoro (1 in più dello scorso anno) e 11 quelli in itinere (10 in meno del 2022)».

LEGGI ANCHE: Attacco Iran a Israele, Meloni: «Forte preoccupazione»

Veneto in zona arancione

E per capire ancor meglio il livello d’allarme in regione, l’Osservatorio mestrino elabora una mappatura del rischio rispetto all’incidenza della mortalità. In sostanza, a fine luglio 2023, il rischio di infortunio mortale in Veneto (18,64 morti per milione di occupati) risulta di poco superiore alla media nazionale. Lo stesso dato a giugno era inferiore alla media nazionale.

Verona in zona rossa

Per quanto riguarda le incidenze nel dettaglio in regione, si scopre che è solo Verona a trovarsi in zona rossa con un’incidenza di 31,3, seguita da Rovigo (21,5), Treviso (21,2), Padova (19,4) e Venezia (18,7) che si trovano tutte in zona arancione. Mentre in zona bianca ci sono Vicenza (5,2) e Belluno che non conta vittime tra i lavoratori.

LEGGI LE ULTIME NEWS

I dati degli infortuni

Alla fine di luglio 2023 le denunce di infortunio totali sono diminuite del 21% rispetto alla fine di luglio del 2022: erano 52.691 e ora sono 41.635. Un decremento questo, è opportuno ancora precisarlo, dovuto quasi esclusivamente alla scomparsa dalle statistiche degli infortuni connessi al Covid.

I settori più a rischio

Le Attività Manifatturiere, anche dopo i primi sette mesi del 2023, sono ancora in cima alla graduatoria delle denunce di infortunio in occasione di lavoro (7.856). E sono seguite da: Costruzioni (2.275), Commercio (2.083), Trasporti e Magazzinaggio (1.880) e Sanità (1.797); settore, quest’ultimo, che a fine luglio del 2022 contava 8.321 denunce.

Verona la provincia con il maggior numero di denunce di infortunio in Veneto

Ed è sempre la provincia di Verona quella con il maggior numero di denunce totali di infortunio (8.447), seguita da: Vicenza (8.128), Padova (7.935), Treviso (7.347), Venezia (6.905), Belluno (1.505) e Rovigo (1.368).

Infine, sono 13.689 le denunce di infortunio delle donne lavoratrici e 27.946 quelle degli uomini.

LEGGI ANCHE: Vinitaly 2024, a Verona 4mila aziende e oltre 30mila operatori internazionali

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM