Quattro bimbi oncologici ucraini e le loro famiglie in arrivo a Verona

Arriveranno tra stasera e domani all’Azienda Ospedaliera di Verona, i quattro bambini ucraini malati di tumore, provenienti dalla città di Kharkiv prelevati da una missione umanitaria.

bus bambini oncologici ucraini
I vertici di ATV e dell'Azienda ospedaliera, con i volontari di ABEO al momento della partenza del pullman che porterà a Verona quattro bambini oncologici ucraini e i loro familiari

Quattro bimbi oncologici ucraini e le loro famiglie in arrivo a Verona

Arriveranno domani intorno a mezzogiorno all’Azienda Ospedaliera di Verona, i quattro bambini ucraini malati di tumore, provenienti dalla città di Kharkiv prelevati da una missione umanitaria. Il team è composto da una squadra ABEO di Verona, da personale medico e infermieristico di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale della Donna e del Bambino e dal direttore Simone Cesaro. Presenti anche il Coordinatore Infermieristico del reparto di Oncoematologia Pediatrica, dott. Alberto Castagna, la dott.ssa Maria Pia Esposto. Infine ha collaborato anche il personale paramedico della Croce Verde di Verona, coordinato dal prof. Dario Mastrapasqua e dal dott. Davide De Petris.

«I bambini e i loro familiari sono in buone condizioni e saranno salutati al loro arrivo in Villa Fantelli, casa ABEO, da un caloroso abbraccio che speriamo possa aprire loro nuovi orizzonti di cure ed l’opportunità di vivere una realtà meno dolorosa» fanno sapere da Abeo.

Leggi anche: Russia-Ucraina, terzo incontro. Ma i rifugiati sono ormai quasi due milioni

ATV e ABEO insieme

Anche ATV è a fianco di ABEO nella grande macchina della solidarietà che si è attivata in questi giorni a Verona per fronteggiare la tragedia umanitaria causata dal conflitto in Ucraina. È infatti partito lunedì il pullman che trasporta la “squadra” umanitaria allestita con l’obiettivo di recuperare quattro bambini ucraini oncologici. I piccoli pazienti provengono tutti dalla città di Kharkiv, accompagnati dalle loro mamme e da altri familiari. Con loro viaggerà anche la sorella di un paziente ucraino già a Verona per ricongiungersi con la sua famiglia. ATV ha quindi messo a disposizione il mezzo che trasporta il convoglio umanitario. Si tratta di un pullman gran turismo specificamente attrezzato per le lunghe percorrenze. Ciò è stato reso possibile grazie alla collaborazione con il partner Peschiera Viaggi.

La soddisfazione del presidente del Veneto Luca Zaia

Soddisfatto il presidente della regione Veneto Luca Zaia. «Questa bella squadra ha reso possibile quest’iniziativa significativa con slancio e professionalità. L’AOUI di Verona ha dato una risposta forte e generosa a una delle peggiori atrocità causate dalla guerra in Ucraina. Vale a dire l’impossibilità di proseguire in loco le cure oncologiche a questi piccoli doppiamente sfortunati».

Leggi anche: Donazioni per l’Ucraina, sul conto del Veneto già 143mila euro

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv