A Verona arrivano altre tre colonnine per la ricarica delle auto elettriche

Verona da oggi è la prima città in Italia per numero di ricariche veloci in rapporto agli abitanti. In città sono già operative altre tre colonnine per la ricarica delle auto elettriche, in piazza Cittadella, Piazzale Stefani e Piazzale del Cimitero.

Colonnine di ricarica di ultima tecnologia, a 22kWh. Da oggi a Verona sono sette le stazioni di ricarica veloce (circa un’ora e mezza per fare il pieno), in Piazza Cittadella, Piazzale Stefani e Piazzale del Cimitero, alla sede di Agsm, in viale del Lavoro-Fiera; Lungadige San Giorgio e Via Pallone.

Le nuove colonnine sostituiscono le vecchie, e meno performanti, ex-Giraci.

Il piano di implementazione della rete di ricariche rientra nel progetto di Agsm, “Electrify Verona”, e punta ad arrivare nel 2019 ad avere 11 postazioni di ricarica con 22 punti d’attacco.

A queste colonnine si aggiungeranno entro il 2021 altri punti, legati alle tecnologie di pali della luce di ultima generazione.
«Con l’installazione delle nuove colonnine di ricarica veloce diamo concretezza al progetto di elettrificazione della mobilità che abbiamo presentato nelle scorse settimane – aggiunge il Sindaco, Federico Sboarina -. L’obiettivo è quello di rendere sostenibile la nostra città e di farla diventare eccellenza europea, tenendo conto che le auto elettriche incidono positivamente su due elementi critici della mobilità: il rumore da traffico e la produzione di polveri sottili. Le nuove colonnine sono parte di una strategia più ampia che comprende l’accesso alla Ztl per le auto elettriche, la possibilità di usufruire di parcheggi gratuiti in centro e nelle zone limitrofe, il potenziamento delle piste ciclabili. Il tutto con un unico fine, cioè incentivare i mezzi di trasporto alternativi».

La terza tappa del programma di avvio di nuove colonnine di ricarica veloce interesserà Piazza S.Tommaso, Piazza Arsenale, Via Porta San Giorgio e Piazza Brà.

L’intervista al presidente di Agsm Michele Croce