Verona, arrestati due spacciatori in Borgo Roma

Il primo è stato fermato dalla Polizia Locale in via Veglia con dodici grammi di eroina e circa trenta di hashish. Il secondo operava nella zona del Parco Santa Teresa ed era considerato un vero e proprio "supermarket" di sostanze: ben trentacinque i mini-involucri rinvenuti addosso all'uomo, tra hashish ed eroina.

controlli velocità controlli green pass Verona
Foto d'archivio

Nuovo arresto per spaccio di sostanze stupefacenti a Verona, più precisamente in via Veglia, nel quartiere di Borgo Roma. Un soggetto tunisino, 21enne, è stato infatti fermato dalla Polizia Locale con dodici grammi di eroina e circa trenta di hashish. L’arresto è poi stato convalidato ed è stato disposto l’obbligo di dimora in un comune della provincia.

Leggi anche: Butta la droga nel canale ma finisce in manette

Le sostanze erano pronte per essere spacciate nella zona sud della città e nei parchi della zona, compreso Santa Teresa, dove soltanto tre giorni fa, venerdì, era stato arrestato un altro spacciatore. Venerdì pomeriggio, infatti, gli agenti del Reparto Territoriale della Polizia Locale di Verona, hanno arrestato in flagranza di reato un cittadino nigeriano, 30enne, per detenzione di sostanze stupefacenti finalizzate allo spaccio.  

LEGGI LE ULTIME NEWS

Grazie alla vigilanza in borghese e alle telecamere presenti al parco Santa Teresa, l’uomo era diventato un vero e proprio supermarket per i compratori che si avvicinavano alla panchina a pochi metri da mamme, anziani e bambini e ragazzi intenti a giocare nelle aree gioco del parco.

Ben trentacinque i mini-involucri rinvenuti addosso all’uomo, per diversi grammi di hashish ed eroina. Sequestrati anche 375 euro, presunto provento dell’attività di spaccio. Nella stessa operazione sono stati identificati altre dieci persone, tutte straniere, che erano nella zona.

Leggi anche: Schiacciato dal trattore, un morto a Negrar