Verona, approvato l’assestamento di bilancio del Comune

Il documento permette di applicare l'avanzo di amministrazione per finanziare le spese di investimento, velocizzandone la realizzazione rispetto ai tempi previsti.

Michele Bertucco
L'assessore al Bilancio Michele Bertucco
New call-to-action

È stato aggiornato durante il Consiglio comunale di ieri il bilancio di previsione annuale. L’aula ha infatti approvato con 21 voti a favore (sei astenuti e due non espressi), il documento di assestamento, che costituisce un momento importante della gestione finanziaria dell’ente che, dopo la verifica di tutte le voci di entrata e di uscita, permette di applicare l’avanzo di amministrazione per finanziare le spese di investimento previste nel Programma triennale dei lavori pubblici, velocizzandone la realizzazione rispetto ai tempi previsti.

Confermata in particolare l’attenzione di questa Amministrazione al sociale, alla cultura e alla mobilità. Nel dettaglio le principali variazioni di bilancio derivano dall’assegnazione di contributi da terzi a favore del Comune, non previsti in fase
di formazione del bilancio di previsione.

Su questo fronte sono degne di nota:

  • le maggiori entrate per 366 mila euro derivanti dalla vendita delle gratuità destinate al Comune di Verona per gli spettacoli extra Lirica in Arena, importo che andrà ai Servizi sociali e in particolare al fondo per le nuove povertà.
  • i maggiori contributi per 96 mila euro dalla Regione Veneto per il progetto di Pubblica Attività e cittadinanza attiva, ripreso dopo uno stop di 10 anni, che per 6 mesi darà lavoro a over 55 e cittadini che hanno necessità di reinserirsi nel mondo dell’impiego.
  • le maggiori risorse regionali pari a 1,2 milioni di euro a favore dei servizi di trasporto pubblico.

LEGGI ANCHE: “Le Iene” a Verona per il caso Citrobacter: «L’analisi genomica ce l’hanno da diversi giorni»

Risparmi sulla spesa di energia e gas

Ulteriori risorse derivano dai risparmi sulla spesa di energia e gas. Grazie alla combinazione tra la diminuzione delle tariffe e le azioni poste in essere all’Amministrazione per contenere il costo delle bollette per riscaldare gli edifici pubblici, il Comune dispone di circa 6 milioni di euro che saranno reinvestiti principalmente nel sociale (per oltre 1.200.000 euro), per la manutenzione di strade, segnaletica, ponti e verde (circa 1.100.000), per quella di edifici pubblici, scolastici, sportivi e musei (800 mila euro), per la digitalizzazione delle pratiche di edilizia privata (750mila euro), per Cultura e Biblioteche 570 mila euro), per mobilità e traffico (550mila euro), per Urbanistica e Ambiente (320mila euro).

LEGGI ANCHE: Verona, assunzioni in Comune per giovani laureandi

L’avanzo di amministrazione 2022

C’è poi il corposo capitolo che riguarda l’avanzo di amministrazione 2022 che, in ottemperanza alle normative vigenti, viene utilizzato per un importo di quasi 25 milioni di euro, destinandolo per più di 12 milioni al finanziamento di svariati interventi già inseriti nel Programma Triennale delle opere pubbliche e per oltre 10 milioni di euro al finanziamento di nuovi lavori di cui, 2 milioni 700 mila dedicati all’Arsenale e 500 mila euro per terminare i lavori su Ponte Nuovo, per il ripristino statico e l’adeguamento sismico. Inseriti ulteriori 671 mila euro per le sistemazioni esterne e le finiture degli spazi museali del Silos di Levante all’Ex Caserma Santa Marta, all’interno del programma di riqualificazione del quartiere di Veronetta.

Circa 450mila euro saranno destinati al finanziamento di spese di investimento della Polizia Locale per l’acquisto di beni strumentali e automezzi. Sul fronte delle partecipate, invece, è stato inserito nell’anno in corso un finanziamento di quattro milioni di euro necessario per l’aumento di capitale collegato alla trasformazione di Amia in AmiaVr Spa, la NewCo comunale che dal 1° luglio prenderà ufficialmente avvio.

«Una manovra finanziaria che presta particolare attenzione al sociale, alla cultura e alla mobilità – ha detto l’assessore al Bilancio Michele Bertucco -. Con l’avanzo di amministrazione si è scelto di anticipare alcune opere pubbliche previste nel prossimo biennio e di finanziare il completamento di alcuni lavori in corso. Si tratta di risorse importanti per realizzare molti degli interventi richiesti dai cittadini, penso alle aree verdi, alle strade ma anche agli edifici pubblici e all’ex arsenale».

La consigliera Carla Padovani (Sboarina Sindaco- Battiti per Verona) è intervenuta sulle voci relative ai costi delle consulenze: esterne: «sarebbe meglio privilegiare le competenze interne del Comune, che ci sono e molto qualificate».

Per il consigliere Rosario Russo (Sboarina Sindaco – Battiti per Verona), «si tratta di una manovra importante, senza sprechi da rilevare. L’unica osservazione va alla voce per l’abbattimento delle barriere architettoniche, vista l’importanza del tema forse si poteva mettere a bilancio un importo».

L’aula ha inoltre approvato la salvaguardia degli equilibri generali di bilancio per il corrente esercizio finanziario (21 voti favorevoli, 4 astenuti, non espresso uno).

LEGGI LE ULTIME NEWS

Le segnalazioni di bivacchi e degrado

In merito ad alcune segnalazioni di bivacchi e degrado nel parco giochi di via Plinio in Borgo Venezia, l’assessora alla Sicurezza Stefania Zivelinghi ha annunciato le misure intraprese dall’Amministrazione.

«Le aree verdi sono un tema fortemente attenzionato dall’ Amministrazione. Cosi come sono luoghi positivi per la collettività, allo stesso tempo possono essere oggetto di situazioni da regolamentare – afferma l’assessora alla Sicurezza Stefania Zivelonghi -. Quanto alle segnalazioni sul parco giochi di via Plinio, l’amministrazione è stata informata di alcuni disagi direttamente dalla Circoscrizione, con cui è in costante contatto. Le recenti verifiche da parte della Polizia locale hanno registrato la presenza di alcune persone ma nessun reato e nulla è stato contestato rispetto al regolamento comunale. Possiamo inoltre anticipare che sono in atto alcune azioni per favorire la socializzazione dell’area verde con l’ apertura di un chiosco e la mappatura delle persone senza fissa di dimora. Nel corso estate il parco sarà sicuramente presidiato dalla Polizia locale secondo le disponibilità di servizio».

Medesime verifiche da parte di Amia e della Polizia locale hanno interessato anche il giardino Raggio di Sole, dopo alcune segnalazioni da parte dei cittadini. La gestione dello spazio educativo è da poco stato stato affidato ad una nuova Cooperativa che ha assicurato di provvedere ad un miglior livello di pulizia degli ambienti e dei servizi igienici. Quanto ai bivacchi e alle cattive frequentazioni, l’assessora Zivelonghi ha ribadito che dai controlli effettuati dalla Polizia locale non sono emersi elementi che supportino la percezione di pericolosità dell’area.

Lo stato dell’arte della scuola media Dante Alighieri

L’assessora alle Politiche educative Elisa La Paglia è invece intervenuta sullo stato dell’arte della scuola media Dante Alighieri, e nello speifico sul ripristino della biblioteca, fuori uso da inizio 2022 a causa di un incendio.

«La necessità di ripristinare gli spazi adibiti a biblioteca ha dato l’opportunità di progettare un intervento più ampio e più ambizioso che punta a realizzare una vera e propria aula civica a uso di tutto il quartiere – afferma l’assessora La Paglia -. Per fare ciò serve compartimentare gli spazi interni, per renderli disponibili anche dopo la fine delle lezioni. Abbiamo quindi avviato una progettualità più complessa che va oltre l’adeguamento della scuola alle normative antincendio, progetto con il quale l’Amministrazione ha partecipato nei mesi scorsi a un bando più ampio che, qualora arrivassero i contributi, permetterebbe di realizzare più opere, interessando anche altre strutture cittadine».

Richiesto un aumento di fondi a sostegno del trasporto pubblico locale

Approvato con 22 voti a favore (un voto non espresso) l’ordine del giorno che punta ad ottenere, tramite interventi di Governo e Regione, un aumento di fondi a sostegno del trasporto pubblico locale e in particolare a favore di Atv, alle prese con il reclutamento di nuovo personale e con la necessità di rinnovare il parco mezzi. Il documento è stato presentato dai consiglieri del Partito democratico Francesco Casella, Michele Breasola e Carla Agnoli.

Montascale per disabili

Un montascale per disabili è la richiesta dei consiglieri di Damiano Tommasi Sindaco Chiara Stella e Paola Poli e Michele Bresaola (Partito democratico). La struttura verrebbe installata nel palazzo Civico di Cadidavid in piazzale Roma, che da molti anni ospita l’associazione di promozione sociale e culturale ‘Arcobalenoarte’. La mozione è stata approvata con 24 voti a favore.

LEGGI ANCHE: Sottopasso via Città di Nimes: eppur si muove